Lettori fissi

venerdì 29 aprile 2011

Come ci si sente?

A volte mi chiedo: come si saranno mai sentito quel (si spera) ristretto campionario di umanità che un paio di decenni orsono si faceva recapitare gli ormai mitici occhialini a raggi x?



Quelli che millantavano la capacità di farti capire finalmente se la tua vicina e/o professoressa e/o amica sgnacchera portasse un succinto tanga in loco dei mutandoni della nonna, o, addirittura, se le portasse o meno?

Oggi ho ripreso in mano la macchina lasciata da Gasparetto una mezza settimana fa. Con un esborso di sette biglietti verdi.
Ha fatto davvero un lavoro discreto, tanto che la differenza si sente.

Peccato che non abbia risolto un piccolo problemino. Il solo ed unico problema per cui l'ho portata da lui.

Volete sapere come ci sono rimasti i segaioli che hanno comprato gli occhialini a raggi x, una volta realizzato che non servivano ad una beneamata cippa?

Male. Molto, ma molto, ma molto male.

Nessun commento:

Posta un commento