Lettori fissi

venerdì 2 settembre 2011

Attimi di panico

Quando la propria ragazza si dice insicura dell'effettiva efficacia della pillola, dopo un mese e passa di rapporti non protetti, e citando in continuazione casi di giovani pulzelle rimaste gravide malgrado il ricorso alla farmacologica contraccezione, penso sia normale provare brividi di puro terrore lungo la schiena.

Fortunatamente, al contrario di molti amici e conoscenti, ho resistito all'impulso di aprire i rubinetti all'interno.
Fra un paio di giorni dovrebbe venirle il ciclo. Staremo a vedere.


Nessun commento:

Posta un commento