Lettori fissi

sabato 31 dicembre 2011

Propositi per l'anno nuovo

Provino per un film porno (una parte da comprimario)
Stranamente non mi hanno chiamato.
  • trovare un cazzo di lavoro, a costo di prendere in ostaggio l'ufficio di collocamento e minacciare di farlo saltare in aria;
  • finire (ma prima di tutto cominciare) quel cazzo di film amatoriale/demenziale di fantascienza che dico da due anni di voler fare;
  • trombare ogni giorno come fosse l'ultimo. E visto che dicono che il 2012 sarà l'ultimo anno che l'umanità vedrà, ho intenzione di prendere 'sto proposito molto sul serio;
  • andare al luna park. Saranno cinque anni che non mi faccio un giro sulle montagne russe, prima di crepare devo farlo assolutamente;
  • ah, quasi scordavo, devo assolutamente farmi una settimana al Military Park di Torino.

A quanto pare quest'anno è tolleranza zero su petardi e fuochi d'artificio



Considerato che:


... le mie finanze sono ridotte ai minimi termini;

... quest'anno per ben due volte mi hanno fatto sperare in uno stramaledettissimo contratto e intanto ho dovuto lavorare in nero finché non mi hanno regalato un bella cartolina con "tanti saluti";

... mi ritrovo a dover tendere agguati a chi da un anno mi deve uno stipendio di merda;

... la mia assicurazione ha deciso senza avvisarmi di non rinnovare la mia polizza e di farmi stipulare un nuovo contratto a premio raddoppiato;

... malgrado i miei sforzi di dare poco ma a tutti, vengo considerato il tizio che non ha le palle;

... ho scoperto che anche per un pidocchiosisimo lavoro part-time di raccolta carrelli serve la strafottutissima raccomandazione di merda;

... Princess Nympho ha prenotato una stanza in albergo per capodanno dando immediata disponibilità a pagare un buon 20% in più rispetto a quanto pattuito senza prima consultarmi;

... mi tocca passare il capodanno con gente che non conosco o che preferirei prendermi a martellate i coglioni per non dover passare con loro più tempo del necessario;

... suddetto lieto evento non si trovi esattamente dietro l'angolo con il costo della benzina interamente a mio carico nonostante in macchina siamo in quattro;

... lo stereo della mia macchina dovrà subire la tirannia del neo-melodico o della house più becera;

Fatte le dovute considerazioni, vuoi davvero chiedermi per quale motivo non è una buona idea mettermi in mano qualunque cosa in grado di esplodere?

giovedì 29 dicembre 2011

L'ho notato da un po'...

... un buon novanta per cento dei blog più interessanti sono tenuti da ragazze e/o donne tra i 18 e i 25.



Mi sento un po' fuori target...

lunedì 26 dicembre 2011

Sono disoccupato

So come ti senti, anch'io sono nella merda.

Il che vuol dire che, se fossi il bamboccione che troppi esponenti politici sostengono io debba essere, dovrei essere il campione olimpico di grattamento palle.
Ma visto che piuttosto che dare ragione a queste sacche adibite alla raccolta di letame preferirei evirarmi con un paio di forbicine arrotondate, la mia giornata si divide fra il volantinaggio di curriculum e la (pseudo) cura della casa.

Sveglia alle otto per raccogliere la merda della Belva Formato Bonsai con annesse coccole mattutine.
Colazione a base di caffè concentrato resuscita-morti (o caga-budella a seconda della qualità di caffè) e poi in ordine: doccia veloce, raccolta panni da lavare, caricamento lavatrice e preparazione rancio.

Ho preferito omettere la parte in cui resisto all'impulso di suicidarmi ingoiando il mini-pimer acceso ascoltando l'Anziana Progenitrice Del Lato Materno Della Famiglia che, avendo raggiunto una considerevole età anagrafica, ha come hobby il lamentarsi per il puro gusto di farlo.

Pomeriggio dedicato quasi interamente al Molto Onorevole Genitore, con annessi esercizi di multi-tasking cerebrale in cui ascolto le sue richieste, calcolo i tempi necessari per la loro esecuzione e contemporaneamente eseguo un calcolo probabilistico sulle possibilità che l'Anziana Progenitrice Del Lato Materno Della Famiglia mandi inavvertitamente a fuoco la casa.

Ma tutte le sofferenze hanno uno scopo: ho finalmente scoperto perché le donne hanno sempre mal di testa!

sabato 24 dicembre 2011

Il Succo Della Storia Fin Qui

"Al principio fu creato l'Universo. Questo fatto ha sconcertato non poche persone ed è stato considerato dai più come una cattiva mossa.
Numerose razze sono convinte che l'Universo sia stato creato da una specie di dio."


Con questa citazione di Douglas Adams (Ristorante al termine dell'Universo), Lovas Kont, alias Captain Sodomy, augura un felice (si va beh, si fa per dire) Natale.

Cosa pensi degli immigrati?





Princess Nympho vota destra. Di conseguenza odia gli immigrati.
Nessuna sorpresa quando sulla sua faccia si è dipinta un'espressione di ansia mista a disgusto nello scoprire che la donna delle pulizie che saltuariamente viene a dare una mano è rumena.

Non ha chiesto spiegazioni, ma intuendo quello che pensava (non occorre essere veggenti per capirlo) mi sono lasciato andare ad un filippica su quanti danno contro ai rumeni in quanto "tutti delinquenti".

Princess Nympho, difendendo le sue posizioni politiche, ha risposto che "magari" non tutti sono delinquenti, ma "la maggior parte si".

L'ho guardata dritta negli occhi e, pieno di umana comprensione, le ho risposto:
"Ma tu che cazzo ne sai?"

Lei: "Beh, lo dicono i giornali"

Io: "Ti sei mai presa il disturbo di scambiare due chiacchiere con un rumeno o un qualsivoglia immigrato?"

Lei: "No"

Io: "Io si. Con parecchi. E sai quanti delinquenti ho conosciuto fra di loro?"

Lei: "Quanti"

Io: "Un cazzo di nessuno. Tutti i rumeni che ho conosciuto, tutti i marocchini, i bengalesi, indiani e
pakistani erano tutti lavoratori infaticabili. E so di cosa parlo, perché io lavoravo a fianco a loro, in posti che l'italiano medio scansa al pari delle merde di cane sul marciapiede."

Lei: "Ma i giornali..."

Io: "I giornali pubblicano notizie come stupri, furti e assassini perché fanno notizia, perché se veramente pubblicassero notizie su quanto questa gente lavora e si fa in quattro farebbe sentire l'italiano medio come la merda che è."

A proposito, se un bambino nasce su suolo italiano, per me è italiano anche lui. Fanculo, leghisti di merda: vorrei cospargervi di grappa andata a male e darvi fuoco solo per avere il gusto di spegnere le fiamme pisciandovi addosso.

martedì 20 dicembre 2011

Aroma terapia



Quando si dice l'ironia della sorte: proprio l'altro ieri, vedendo la cugina di Princess Nympho alle prese con la raccolta di un quantitativo industriale di merda partorita dal culo del suo "cucciolo", pensavo: "grazie a qualunque divinità pseudo pagana per avermi risparmiato l'esperienza per gli anni a venire".

Oggi mi ritrovo a quattro zampe con le mucose bruciate a raccogliere le scagazzate del recente acquisto canide della famiglia.
Deve ringraziare il santo patrono dei cani che si tratta di cagate in formato ridotto.

Nuovi acquisti



L'ha fatto. ancora non riesco a dirlo a voce alta ma l'ha fatto.
Sto parlando del membro della famiglia di sesso femminile a cui sono legato da vincoli di sangue: mia sorella.
Stasera si è presentata a casa con una cucciola.
L'Anziana Progenitrice Del Lato Materno Della Famiglia si è già chiusa in camera per la rabbia.

Cara sorellina, non credi che ne abbia già abbastanza piene le palle di sentire le sue lamentele per qualunque cosa le passi per la mente? Dovevi proprio darle un motivo per fracassarmi ulteriormente le palle?

Il Molto Onorevole Genitore poi non mi è di alcun aiuto: domani devo obbligatoriamente fargli delle commissioni.
E visto che non posso neanche lontanamente provare a pensare di lasciare la Belva Formato Bonsai da sola in casa con la succitata signora, dovrò portarmela dietro.

Peccato che sia sprovvista di vaccinazioni, motivo per cui debbo portarmela in un trasportino. Di cui per inciso sono sprovvisto a cui, sono pronto a giocarmi le appendici gradite a Princess Nympho, dovrò provvedere a mie spese.

Grazie sorellina. davvero tante grazie.

E tu, Belva, non provare a guardarmi con quegli occhioni da cane bastonato: sappi che mi stai procurando davvero un sacco di grattacapi e... NO, ti ho detto di non guardarmi così! Se pensi che mi lascerò abbindolare da... e che cazzo, due carezze te le devo proprio fare, pari proprio un peluches. Peccato che caghi, altrimenti ti metterei sul letto a dormire con me e.... MA CHE CAZZO MI SUCCEDE?!?!?! Doveva essere un cazzo di sfogo, il mio!

E va bene, domani vieni con me, ma chiariamo subito: NON TI AZZARDARE A CAGARMI IN MACCHINA!

lunedì 19 dicembre 2011

E anche questa è fatta...

Oggi mi sono tolto lo sfizio di farlo sulla lavatrice. 



Oddio, a onor del vero l'idea è stata di Princess Nympho, adducendo al fatto che il cesso fosse l'unica stanza dotata di serratura funzionante e, soprattutto, dalla chiave reperibile.
L'unica stanza della casa in cui si potesse avere un minimo sindacale di privacy.

Più passa il tempo e più mi sento in colpa per averla trasformata nella vampira di sesso che è diventata (sorte comune alla precedente P.N., nata suora e finita assatanata).

La sordità ormai patologica dell'Anziana Progenitrice Del Lato Materno Della Famiglia è stato un bonus aggiuntivo.

Quindi, riassumendo:

  • In macchina;
  • Sul letto;
  • Sul tavolo della cucina;
  • Sulla lavatrice;
  • Sotto la doccia;
  • In una camera d'albergo;
  • Nella tromba (he-he) delle scale del centro commerciale.
Mancano ancora all'elenco la vasca da bagno, la spiaggia, l'aereo e qualche altro luogo che sicuramente dimentico ma che mi verrà in mente a tempo debito.

Riassunto della giornata


Pranzo a casa della Contessa Luna, l'inarrivabile protagonista delle mie fantasie sessuali, la ragazza con cui non mi sarebbe dispiaciuto avere una storia se non fosse amica di Princess Nympho e se per quest'ultima non avessi il rispetto che ho (dove per rispetto intendo "non mettere l'uccello in passere che non siano la sua a meno che lei non sia d'accordo").

Cinemino pomeridiano con pomiciata annessa e mancata soddisfazione di impulsi esibizionistici causa presenza di mamme premurose nelle file adiacenti.

Giretto al centro commerciale, chiaro sintomo di un principio di masochismo considerata l'impossibilità di acquisti per generi meno che indispensabili (ovvero erba pipa, acqua di fuoco e impermeabili genitali).

Visita di cortesia alla cugina di Princess Nympho, dove a dimostrazione del detto che "non c'è cosa più divina etc" ho dovuto impegnarmi in uno sforzo sovrumano per nascondere l'erezione causata dalla sua sesta di reggiseno. Per fortuna sono un patito di erboristeria, e le proprietà medicinali di una certa erbetta molto gradita a Bob Marley sono state di grande aiuto.

Giornata conclusa con la solita trombatina in camporella.
Mi preoccupa il fatto che la cosa si stia trasformando in una specie di routine.
Di certo sarebbe un gran bel test per la nostra relazione: si potrebbe veramente capire se stiamo insieme perché stiamo bene o semplicemente perché ci piace scopare.
Alla fine il freddo è arrivato.
Mi piace il freddo. Respirare a pieni polmoni una bella boccata di aria gelida mi da l'idea di qualcosa di corroborante, che quasi ti rimette al mondo.

E mi piace anche la pioggia. Mi piace stare sotto l'acqua. Mi da una sensazione di purificazione, esteriore ed interiore.

Certo, non faccio i salti di gioia quando per colpa del gelo ci rimette le penne qualcuno che al contrario del sottoscritto non può godere di un tetto e del riscaldamento.

Come non mi lascia indifferente il sentire che qualcuno si lascia trasportare un po' troppo dall'esondazione di un torrente.

La mia non è solidarietà, su questo non ho problemi ad ammettere di essere affetto da una certa vena di (in)sano egoismo.
Direi più una sorta di consapevolezza che il futuro non serba per me una tranquilla vita da pantofolaio, e che anzi potrei ritrovarmi a dover mettere in pratica certe velleità da clochard.

domenica 18 dicembre 2011

Adoro Fight Club


Sul serio. Non ho mai letto nient'altro che potesse rivaleggiare con questo concentrato di cinica saggezza.

venerdì 16 dicembre 2011

Ho appena finito di rileggere Watchmen

è Natale (ma io non ci sto dentro)

Prendo in prestito il titolo della canzone degli Articolo 31 a tema natalizio per dire una cosa di un certo livello (si, insomma, si fa per dire)

Solo oggi, buttando un occhio sul calendario del pc, ho realizzato che manca poco più di una settimana al Compleanno Santo meglio noto come "Natale".

Posso senz'altro dire che mai come in questo periodo me ne sia fregato di meno. Giuro.

Sarà la crisi. Sarà che ormai ho una certa età. Sarà che ormai galoppo fianco a fianco con l'ateismo. Boh.

L'ultimo Natale che ricordo con piacere.

#151

Non ho fantasia per inventarmi i titoli dei post, e d'altronde lasciare il titolo in bianco mi mette (più) tristezza (del previsto). Quasi quasi da oggi metto solo il numero, guarda un po'.


 Scommetto quello che ti pare che 'sta smart è di una ragazza...


Avrà mica esagerato col bianchetto??

giovedì 15 dicembre 2011

#150

E con questo fanno 150 post su questa sottospecie di blog che ho aperto ad aprile.
Il che vuol dire, conti alla mano, circa 16 post al mese.
Ovvero un post ogni due giorni, ora più ora meno.
Se non teniamo conto dei post che ho cancellato perché non mi sconfinferavano più, altrimenti la media potrebbe verosimilmente salire a circa due/tre post al giorno.

Questo la dovrebbe dire lunga su parecchie cose.
E, se è vero che un'immagine vale più di mille parole, questa dovrebbe riassumere pienamente il mio stato d'animo.

Non è un fotomontaggio...

...GIURO!!!!!!!

mercoledì 14 dicembre 2011


Cosa non si riesce a creare con tanto tempo libero a disposizione, pennarelli e biglietti di carta.

Graffiti Car

Foto scattata con un cellulare di infima categoria nel parcheggio del centro commerciale in cui ho lavorato (bei cazzo di tempi).


La mia macchina ha un gran bisogno di una sistemata alla carrozzeria. Sto seriamente pensando ad un lavoro simile.

martedì 13 dicembre 2011

Donne e Motori

Ovvero, come la passione per le macchine americane divenne un ottimo alibi per cercare di fotografare il culo della ragazza immagine che scuoteva i lombi in pantaloncini a ritmo di musica.



P.S. - Grazie Cellulare

C'è stato un tempo in cui sono stato bambino

Princess Nympho
Ricordo gli anni delle medie come gli anni peggiori della mia vita. Per svariati motivi di cui ora non ho voglia (o affettuosa nostalgia) di parlare.

Se sei un bambino (e non provare a fare quella faccia offesa con me, bamboccetto con il mento ancora sporco di vomito di latte) che va alle medie ti basti sapere che all'epoca non esistevano cellulari e/o computer e/o internet e/o playstation/xbox e/o Facebook o cazzi vari.

E ti dirò di più: il massimo che potevi fare con le ragazzine era qualche bacetto sulla guancia e una quantità industriale di cazzate che sparavi davanti agli amici per vantarti.

Erano tempi in cui la parola blog doveva ancora essere non solo inventata, ma addirittura concepita.
In quei rari casi in cui un ragazzino come te avesse voluto mettere per iscritto la sua sull'ultimo giochino del Game Boy o dell'ultimo disco dei Metallica (togliti quel sorrisino di scherno dalla faccia, coglioncello o lo faccio io con la cassa dello stereo che ho sottomano), e magari farlo con cognizione di causa aveva solo un modo per farlo: partecipare al Giornalino Scolastico.


Princess Nympho

Me li ricordo bene, cazzo se me li ricordo bene! 4 pagine 4 ricavate da un paio di fogli A4, scritti a mano e fotocopiati, dove l'interpretazione delle immagini richiedeva doti di chiaroveggenza di livello 8 e tre quarti in una scala da 1 a Wanna Marchi.

E comunque sia, quelle pagine abbondavano di tutto tranne dell'unica cosa che possa interessare ad un tredicenne che ha appena scoperto che l'uccello serve non solo per pisciare: foto su foto di donne nude.

E qui veniamo alla ragion d'essere di questa sottospecie testimonianza scritta della mia ansia da invecchiamento: un paio di immagini ritoccate per dare l'idea della fotocopiatura per provare a vedere come sarebbe stato avere qualche immaginetta zozza sul giornalino in questione.

Ah, ci tenevo a precisare, ad onor del vero, che quei giornalini
mi hanno sempre fatto cagare.

Letterina a Babbo Natale



Caro Babbo Natale,

per prima cosa non sono un bravo bambino. Cioè, non sono un bambino già da un pezzo (anagraficamente da almeno undici anni, mentalmente da meno di due). Giusto per essere chiari.

Nonostante ciò vorrei sottoporti la mia letterina personale, nella speranza che almeno tu riesca dove non ci sono riusciti buona volontà, disponibilità, pazienza e divinità più o meno pagane.

#1 - Inutile stare a tergiversare: mi serve un cazzo di lavoro!
Se permetti avrei un paio di consigli al riguardo: a) Fai in modo che la crisi dei ristoranti cessi, così trovo posto da cameriere; b) Fai in modo che il mio curriculum finisca sulla scrivania di qualcuno che non lo metta nel mucchio; c) Fai in modo che il cantiere per il nuovo porto si sblocchi, così magari mi prendono a fare il manovale;

#2 - Sto facendo indigestione di fegato a stare a casa a badare all'anziana progenitrice del lato materno della famiglia: un po' di serenità e tranquillità le farebbe veramente bene. In alternativa un buona scorta di etere mi farebbe altrettanto comodo;

#3 - Princess Nympho sta cominciando a pensare un po' troppo a mettere su famiglia. Almeno per i miei gusti. Se le aprissi gli occhi (alle gambe ci penso quotidianamente io) non sarebbe affatto male. Mi rendo conto che la cosa si presenti alquanto complessa; facciamo così: tu mi dici dove trovare un bel gruzzolo in contanti e i miei gusti diventeranno molto più accomodanti;

#4 - Voglio andarmene di casa, se hai dato un occhio alla mia pagina Facebook immagino l'avrai capito anche tu. Non dico di minacciare qualcuno di aizzargli contro le tue renne se non sloggia, ma se mi mettessi nelle condizioni di sfancularmene da casa di mamma e papà ti erigerei un monumento.

E poi le solite cose, pace nel mondo, pane agli affamati, salute agli ammalati, eccetera eccetera eccetera...

Se fai tutto questo ci sono buone possibilità per te di rivedere Rodolfo e quel semaforo che ha al posto del naso.

lunedì 12 dicembre 2011

Schizzo stilizzato su muro


Battesimo ufficiale del mio periodo lo-fi.

Mi piacerebbe darmi un tono dicendo che la scelta di fotografare con un cellulare a 2 megapixel è una scelta squisitamente artistica, un atto di ribellione verso la moderna società perfezionista e narcisistica.

La cruda verità è che sono talmente a corto di grano da non potermi permettere neanche le batterie per la fotocamera.

La storia si ripete?



Il succo della storia finora: Io e Princess Nympho ci siamo messi insieme. Poi ci siamo (per mia decisione) lasciati. Dopo un anno ci siamo rimessi insieme.

Non ci avevo mai pensato, o non ci ho mai voluto pensare, ma tutte le volte che mi metto con lei dopo l'iniziale idillio mi ritrovo disoccupato, stressato e con problemi finanziari.

Perché sto ancora con lei? Per il sesso, probabilmente: non ne ho mai fatto tanto come in questo periodo.

E comunque, tanto per essere chiari, anche perché la amo.

domenica 11 dicembre 2011

A proposito di Princess Nympho



Come Marty McFly non sopportava di sentirsi apostrofare "fifone", Princess Nympho ha scoperto che il sottoscritto non sopporta di venir canzonato se per una sera non ha voglia di fare sesso.

Nello specifico, è rimasta (a suo dire piacevolmente) sorpresa nello scoprirmi sessualmente stronzo quando vengo provocato.

sabato 10 dicembre 2011

Chicche della Settimana #8

Politica: Per Alessandra Mussolini (non uso il titolo di onorevole perché per la classe politica di oggi è come mettere il ketchup sui profiterol) il taglio del vitalizio ai politici è un'istigazione al suicidio.
So già cosa regalare ai nostri beneamati dirigenti: un set di lamette per tagliarsi le vene.

In alternativa, il genere MILF è sempre gettonato...


Animalismo: Un amico, da sempre fervente garante dei diritti per gli animali, ha manifestato l'intenzione di dedicarmi un monumento. Così almeno i piccioni sapranno dove andare a cagare.



Sesso: ho appena finito di fare sesso con Princess Nympho. A un passo dall'apice dell'esperienza la turgida estensione del mio corpo ha assunto la stessa consistenza dell'uovo sbattuto. Mi chiedo se la sua domanda sulla mia intenzione di mettere su famiglia con lei non abbia influito sull'inspiegabile fenomeno.



A volte sembra che la forchetta faccia contatto. Ma sul serio.

Ero alle prese con un piatto fumante di spaghetti. La forchettata aveva già intrapreso il suo miglio verde verso le fauci grondanti saliva quando all'improvviso suona il telefono.

La prima logica conseguenza dell'evento sopracitato è stata la detonazione di un candelotto di bestemmie verso santi di cui neanche sospettavo l'esistenza.

Appena alzo la cornetta Princess Nympho esordisce con un "che stavi facendo"?

[Io]:
       -penso- indovina? Ti do un indizio: allora di pranzo è difficile che stia facendo le parole crociate
       -dico- Stavo mangiando, amore
[Princess Nympho]: oh, io ho finito adesso
[Io]:
       -penso- Tu guarda, anch'io avevo intenzione di finire di mangiare
       -dico- Ah, che hai mangiato?
[Princess Nympho]: quasi niente, non avevo fame
[Io]:
       -penso- traduzione: dopo mi devi portare da mcdonalds perché avrò una fame berlusconiana
       -dico- capito
[Princess Nympho]: Aho, c'è mi padre che sta a scureggià in maniera assurda!
[Io]:
       -penso- Ho capito che non hai fame, ma perché cazzo devi farla passare anche a me???!!!!
       -dico- ..............
[Princess Nympho]: vabbè, ci vediamo dopo
[Io]:
       -dico- a dopo
       -penso- Mio dolce bocciolo di rosa

venerdì 9 dicembre 2011

A volte ritornano... #2

Non c'entra un cazzo, ma mi piace l'immagine.
Ho rimesso le mani sul mio vecchio cellulare fornito per gentile intercessione del mio buon cuore ad un amico che se ne ritrovava momentaneamente sprovvisto.

Credo di averlo già detto in precedenza, ma dopotutto dovrò pur tenerlo aggiornato 'sto cazzo di blog, giusto?

E comunque: la mia speranza di trovare qualche foto o video della compagna in atteggiamenti pornografici è stato frustrato dalla (fortunatamente per lui) scarsa presenza di geni preposti allo sviluppo di una certa ingenuità. L'unica foto che ho trovato vede la ragazza in questione in una mise che solitamente è raro vedere indosso a lei: minigonna, tacchi a spillo e top.

giovedì 8 dicembre 2011

Mi piacerebbe TANTO sapere per quale CAZZO di motivo fra i blog che seguo ci sono ancora quelli che ho deciso di NON SEGUIRE più.

martedì 6 dicembre 2011

Sto perdendo interesse per il porno

O meglio: visitare siti porno o guardare siti porno non mi fa più l'effetto per cui si presuppone siano stati concepiti.



Usando termini tecnici: la fruizione di tali contenuti non riesce più a stimolare la zona del cervello preposta all'irrorazione del tessuto spugnoso di cui si compone l'organo genitale maschile nota altrimenti come erezione.

Usando termini popolari: non me lo fanno drizzare più.

Prima che si gridi al lutto della virilità con conseguente suicidio di quante siano venute a conoscenza delle mie doti amatorie (non per mia bocca in quanto non amo tirarmela) chiariamo subito una cosa: scopare mi piace come a nessun altro.

La cura a base di sesso quotidiano generosamente elargita da Princess Nympho sembra cominciare a dare i suoi frutti.

lunedì 5 dicembre 2011

Ieri sera. Compleanno di Princess Nympho. Cena fuori con la truppa e finalino a luci rosse in albergo appositamente prenotato (forse un giorno pubblicherò il tape della vergogna).

Intanto sembra che dalle mie parti qualcuno si stia interessando di Stencil Art



Opere d'arte immortalate sul talamo delle panchine sul lungomare.

venerdì 2 dicembre 2011

Stazione del metro

Ho passato la mattinata esercitandomi nella pratica del volantinaggio con i miei Curriculum Vitae (la foresta amazzonica grida vendetta).

Già che c'ero ne ho approfittato per scattare un paio di foto ai graffiti che ornavano l'entrata della stazione della metro.


Non ho un cazzo da fare #2 - Che tieni nel borsello?

Titolo più che esplicativo. Facciamo gli educati e rispondiamo alla domanda.

  1. Cavo dati del telefono;
  2. Blocco Note: niente batte carta e penna per prendere appunti;
  3. Fototessere: le avevo fatte per incollarle al curriculum e poi me le sono dimenticate;
  4. Curriculum Vitae: finché siamo disoccupati sempre meglio essere premuniti;
  5. Penna: vedi punto 2;
  6. Certificato di Residenza: ecco dov'era;
  7. Confezione Batterie Stilo: appena prese è già scariche;
  8. Cover del vecchio telefonino;
  9. Ricevuta di Versamento: datata 31 agosto 2010. Quando ancora avevo soldi da versare;
  10. Bustina vuota di filtri: la uso come custodia impermeabile per il cellulare;
  11. Due scatole di filtri: una di "regular" e una di "ultra slim";
  12. Due confezioni di cartine: c'è bisogno di spiegare che non sono topografiche?;
  13. Tabacco;
  14. Il Vecchio Cellulare: il tempo di metterlo sotto carica ed avrò un lettore mp3/fotocamera d'emergenza;
Mary Poppins, fammi una sega.