Lettori fissi

mercoledì 29 febbraio 2012

Riflessioni sulla tazza del cesso #11



Se mentre stai baciando la tua ragazza lei tira una scoreggia che quasi ti disintegra l'inguine.

Se mentre le stai baciando i capezzoli lei non fa altro che pensare alla scoreggia che ha fatto poco prima e ride come una demente.

Se dopo tutto non riesci ad avere un'erezione sufficiente

fidati: 

Non è colpa tua!

Si vede che era destino...

Fra le molte mansioni che mi diletto a svolgere nel periodo che va da un lavoro e l'altro c'è il tassista. Nello specifico mi occupo di scarrozzare Princess Nympho nel tragitto casa-palestra.


Ed era proprio quello che mi accingevo a fare questo pomeriggio. Sulla via del ritorno evito per un soffio un tizio che evidentemente non aveva digerito la peperonata a pranzo, visto che mi ha tagliato la strada senza neanche fare il gesto di guardare dove cazzo stava andando.

Non avevo ancora finito di ringraziare divinità pagane a me ignote che su una strada stretta mi vedo protagonista di un duello a chi sterza prima con un tizio che veniva del senso di marcia opposto al mio. Non ho sterzato, ovviamente. E non per un qualche senso di puerile virile ripicca nei confronti dell'altro: è che veramente non avevo un cazzo di spazio materiale per poter accostare e farlo passare.
Insomma, per farla breve i nostri specchietti si sono dati il cinque.

Tralascio tutta la trafila successiva, visto che alla fine per stessa ammissione del tizio il suo specchietto era già rotto (e comunque ho fatto una fotografia dove si vede lo scotch con cui lo teneva su) ed il mio non aveva subito danni.

Comunque ho notato che questi piccoli inconvenienti accadono sempre quando mi ritrovo finanziariamente con le proverbiali toppe al culo...

martedì 28 febbraio 2012

Stracquadanio: "L'Italia non è alla fame, ci sono 6 milioni di obesi"...

...di cui un paio di migliaia sparsi fra onorevoli, senatori, portaborse, guardasigilli e compagnia bella.



Povero Giorgino, ma perché ce l'hanno tanto con te? Hai solo avuto la sfortuna di sbagliare mestiere: se avessi fatto il cabarettista saresti stato un fenomeno.

Già me li vedo Bisio e la Cortellesi : "Signore e signori, Giorgioooooo.... STRACQUADANIOOOOOOOOOO"

L'entusiasmo dei conduttori di Zelig all'idea di presentare il novello comico


Ps: Giorgino sta antipatico pure a Rollip, tre volte che ho provato a caricare la sua foto e tre volte che il sito si è rifiutato di processarmi l'immagine.

lunedì 27 febbraio 2012

Oggi sono in vena di dediche


Cara Mafalda, questa te la dedico veramente di cuore!!!!


Una dedica speciale a chi ancora cerca di convincermi che ai tempi del Duce si stava meglio. E questa è la mia ultima fottuta parola sull'argomento.


Cara la mia Concubina, pensavi forse che mi fossi dimenticato di te?


venerdì 24 febbraio 2012

Oggi mordo

Prendo in prestito i titoli di Mafalda perché non c'è veramente nulla che descriva il mio stato mentale meglio di queste semplici parole.



Allora

Faccio benzina al distributore. Dieci euro. Neanche metto in moto che già la spia della riserva si accende di nuovo. Ripenso che più della metà del costo della benzina va in tasca allo stato. E che sono previsti nuovi aumenti. Bestemmio in lingue sconosciute.

Passo dal tizio che da un anno e mezzo a questa parte mi deve pagare: 700 euri, mica cazzi!
Mi saluta. Mi chiede come va. Quando gli accenno la questione mi guarda come il tecnico che ha appena scoperto che l'unico motivo per cui Albert Einstein ha ancora ragione è perché ha sistemato a cazzo di cane i cablaggi.
Mi dice che era convinto di avermeli già dati.
Scopre a sue spese che Superman non è l'unico in grado di incenerire con lo sguardo. Gli strappo una data  con una velata minaccia all'integrità della sua struttura ossea se dovesse rimandare ancora.

Il lavoro per cui ho fatto il colloquio quest'oggi si è rivelato il classico porta a porta pagato a provvigione. Dopo essermi fatto due conti ho realizzato che alla fine non ci pagavo neppure il costo della benzina.

Dulcis in fundo: tra due giorni mi scade l'assicurazione e non una merda di cazzo per pagarla.

Ah, l'amour...

Ho come l'impressione che "Topina" non si sia comportata troppo bene...


Girando per Roma...









mercoledì 22 febbraio 2012

Riflessioni sulla tazza del cesso #10

C'era una volta in un paese non troppo lontano non molto tempo fa una fanciullina che passeggiava con le amiche nella vie della propria città.


Mentre chiacchierava con loro sulla generosa farcitura di moneta sonante del portafogli del proprio marmàccòlo il suo occhio si posò su un giovine che intascava un pacchetto di sigarette che un ignoto quanto distratto avventore aveva dimenticato sul tavolo del ristorante.

"Ma non ti vergogni" lo apostrofò la fanciullina "a raccogliere l'immondizia che altri hanno gettato neanche fossi l'ultimo degli accattoni?"

Il ragazzo volse il suo sguardo truce sulla fanciullina che ebbe un attimo di esitazione.
Dopo aver dedicato a lei e alle sue amiche un profondo esame visivo l'espressione torva mutò in un caldo e gentile sorriso.

"Quando il tuo ragazzo si renderà conto che con i suoi soldi può scoparsi ragazze più belle e meno pretenziose;
Quando mamma e papà che non ti fanno mancare nulla e soddisfano ogni tuo desiderio riceveranno una visita del fisco;
Quando ti ritroverai senza una lira e vedrai qualcuno che getta qualcosa di cui avrai un bisogno fottuto e per cui daresti un braccio... quando arriverà quel momento porgiti la stessa domanda. E datti una risposta."

Sorridendo si accese una sigaretta, diede loro la schiena e se ne andò a testa alta.


martedì 21 febbraio 2012

Non ho un cazzo da fare #9

Da un Bacio Perugina:
"Stanotte Amore è entrato nei miei sogni... ed era già mattino"


Evidentemente non sono l'unico che in età puberale ha sognato di stare per perdere la verginità solo per essere svegliato dalla sveglia quando si stava entrando nel vivo...

domenica 19 febbraio 2012

Chicche della settimana #10

Lavoro - Ebbene si, sono tornato a lavorare! Per un pomeriggio. Venti euro. Il computer di un'amica della Duchessa Vorrei Ma Non Posso che faceva capricci. Se non altro mi sono tenuto occupato. E sono pure riuscito a dare una sbirciata alle foto in costume perizomato della tizia.


Sesso - Per la serie "kamasutra automobilistico", io e Princess Nympho abbiamo trovato una nuova posizione che mi consente di farle sentire la presenza molto più a fondo di quanto fatto finora. Unico inconveniente: per eseguirla mi sono dovuto improvvisare maestro di yoga, con stiramento muscolare e lussazione anca annessa. Però cazzo se ne vale la pena!


Cultura - Non riesco più a leggere come una volta. E il mio lessico quotidiano comincia seriamente a soffrirne. Oltre a questo sto rimanendo pure a corto di riferimenti culturali che mi consentono di parlare di tutto con tutti!



Cultura #2 - Occhei, il mio sfogo di prima è più che giustificato. Sarà per questo che mi sto dando una road map che mi consentirà per la fine dell'anno di pubblicare un racconto a puntate su un blog che sto preparando a parte. Oltretutto un amico mi ha pure chiamato come consulente per realizzare insieme a lui una web serie da pubblicare su youtube. Comunque sia, prima trovo lavoro meglio potrò dedicarmi a 'sta cosa...



Ambiente - Conosco un tizio da queste parti che vorrebbe mettere su una startup per lo smaltimento dei rifiuti informatici. Se conosco la sua attitudine al recupero compulsivo, quello è capace di assemblare una decina di PC da un centinaio destinati alla discarica, metterci linux e venderli ad una caccola. Quasi quasi gli chiedo se ha bisogno di qualcuno per il recupero.


martedì 14 febbraio 2012

Non ho un cazzo da fare #8


Tyler Durden, 
Will Coyote, 
Raul Duke, 
Aloisiuos Pendergast, 
Sherlock Holmes, 
Spike Spiegel, 
Doctor Who, 
Jack Carter, 
Data, 
"Howling Mad" Murdock, 
MacGyver, 
Hudson Hawk, 
John McClaine, 
Tony Stark, 
Dylan Dog, 
John Constantine, 
Cassidy di Preacher...

Tutti i miei eroi, idoli o modelli comportamentali sono personaggi di film, fumetti, libri e serie televisive.

Tutto cio è molto triste.

L'angolo delle citazioni #1 - Alan Ford




Commissario Brok: Allora Jack, perché ti sei messo a rapinare, eh?
Jack: Perché volevo diventare una persona-bene.
Commissario Brok: E per diventare una persona per bene ti dai al delitto?
Jack: Ora le spiego, commissario Brok, vedo che è alquanto ingenuo. Dunque, i ricchi come li chiamate?
Commissario Brok: Beh, persone per bene, ovviamente, salvo che...
Jack: Ecco, lasciamo perdere il "salvo che" e fermiamoci li. I ricchi sono persone per bene. Io sono povero, indi non per bene! Quindi cerco di diventare ricco, ossia una persona per bene. ecco perché mi sono messo sulla strada della rapina!

Alan Ford N°58 "Un tuffo nel vuoto" - Max Bunker e Magnus

lunedì 13 febbraio 2012

Ogni volta che lo leggo, mi viene la pelle d'oca

Le persone che stai cercando di calpestare, sono le persone da cui dipendi tu.
Noi siamo le persone che lavano i tuoi vestiti, cucinano i tuoi pasti e te li servono a tavola.
Noi ti facciamo il letto.
Noi ti proteggiamo mentre dormi.
Noi guidiamo le ambulanze.
Noi smistiamo le tue telefonate.
Noi siamo cuochi e tassisti e sappiamo tutto di te.Noi esaminiamo le tue richieste di indennizzo alle compagnie di assicurazione e gli addebiti sulla tua carta di credito.
Noi controlliamo ogni spicchio della tua vita. 
Noi siamo i figli di mezzo della storia, cresciuti dalla televisione a credere che un giorno saremo milionari e divi del cinema e rockstar, ma non andrà così.
E stiamo cominciando a capire questo fatto.
Perciò fa' poco lo stronzo con noi.
Tyler Durden - "Fight Club" di Chuck Palahniuk

domenica 12 febbraio 2012

Per Giovanardi vedere due donne che si baciano è come vedere un tizio che piscia in pubblico...

"gni gni gni gni"

... per me sentire Giovanardi dire queste cazzate è come sentire qualcuno che scoreggia a tavola.

venerdì 10 febbraio 2012

Chicche della Settimana #9

Era da parecchio che non mi facevo qualche bella chicca settimanale. Tanto più che con l'assidua frequenza a cui mi dedico qualcuno potrebbe anche cominciare a filosofeggiare sulla percezione soggettiva dello spazio tempo.

Gossip - La Contessa Luna si è lasciata col ragazzo. Attimi di sadica e inopporutna soddisfazione nell'apprendere la notizia. Non mi disturba il fatto che Princess Nympho l'abbia invitata per una serata tra amiche, con la protagonista dei miei sogni erotici in astinenza da quattro mesi e con la non improbabile possibilità che le due possano approfittarne per sperimentare qualche gioco saffico. Mi disturba il fatto che se ciò dovesse accadere io non sono stato invitato.



Gossip #2 - La Concubina amica di Princess Nympho sembra abbia trovato lavoro come commessa. Dopo aver lasciato il ragazzo impaccato di soldi figlio di papà imprenditore (rosico? certo che rosico. Cazzo se rosico) ha capito che uno i soldi non è che li caga.
Sembra aver capito anche che val la pena stare con un cesso ed ingoiare qualche rospo (e qualche cazzo) per un vestito di marca a settimana, infatti si sono rimessi insieme.



Meteo - Per venerdì (cioè oggi, cazzo) previste nevicate. Alemanno rassicura: "siamo pronti". E quando Alemanno dice "siamo pronti", intende dire "i cittadini romani dovranno essere pronti a spalare la neve, altrimenti saranno cazzi nostri".



Lavoro - Quando sono uscito da scuola per i giovani non c'era futuro. Ora che Monti e compagnia cominciano a pensare ai gggiovani, io sono diventato vecchio



Sesso - Io e Princess Nympho abbiamo cambiato posto per la camporella. Diciamo che è una specie di cambio stagionale: mentre nel primo ci andiamo d'estate per la possibilità di stare completamente nudi all'aria aperta senza che nessuno ci rompa i coglioni, il secondo è decisamente invernale perché d'inverno, visto che è in prossimità della spiaggia, non ci va nessuno. E in entrambi i casi ci andiamo spesso in compagnia. Non per le porcate di gruppo, ma perché a Princess Nympho piace farsi sentire dagli amici mentre strilla per l'orgasmo.


mercoledì 8 febbraio 2012

Più ascolto Borghezio...


... e più cresce il mio sostegno all'eutanasia

Neve si, Neve no... se famo du' spaghi?



A quanto pare qualche bookmaker ha cominciato a piazzare scommesse sull'eventualità che venerdì a Roma possa nevicare di nuovo.

Sarà che l'ultima settimana bianca che ho fatto sarà stata una ventina (porca troia, sono vecchio) d'anni fa, ma a me la neve piace.

Di sicuro io e Princess Nympho troveremo modo di scaldarci.

Punti di vista



Dopo due giorni di calma piatta io e Princess Nympho siamo tornati a copulare. E che copulata, porca Madonna (la cantante) pornostar!
Ora so con effettiva e pornografica certezza che un bel periodo di maggese riesce solo a giovarmi.

Tra le altre cose ho appurato che le aggiunte al mio Personale Kit Di Sopravvivenza sono state a dir poco azzeccate. Mi riferisco a quella confezione da quattro di PickUp che ho preso in offerta al supermercato durante un raid di approvvigionamento: fidati se ti dico che dopo una camporella indiavolata non c'è nulla di meglio di un bel biscottone con un tòcco di cioccolata a mo' di panino per recuperare le energie.

E comunque si è approfittato del Post Orgasmic Chill per un costruttivo scambio di opinioni su quale sia la giusta "velocità di esecuzione" (non sto parlando di eiaculazione precoce, giusto per essere chiari): Princess Nympho preferisce un bel tango ondulatorio con affondi lenti e profondi. A sentir lei (a parte stasera) il mio ritmo somiglia molto più ad un pogo da concerto metal.

Da qui la domanda: preferisci il sesso lento e romantico oppure il martello pneumatico?

Diciamo che a me piacciono (o quanto meno non disdegno) entrambi gli approcci. Però quando si tratta di sesso, beh, diciamo che è come quando in macchina mi ritrovo su un lungo rettilineo completamente sgombro. Mi risulta davvero molto difficile rispettare il limite di velocità.

venerdì 3 febbraio 2012

Chiariamo un paio di cose

Non so se è il tuo caso, ma ho avuto le mie prime esperienze sessuali con gente che condivideva con me il fatto di essere nata con il baccello fra le gambe.

Ebbene si: ho assaggiato l'uccello, e ho pure ingoiato sperma. Più di una volta. Tanto che a un certo punto ho pensato seriamente di essere nato del sesso sbagliato.

Ho abbandonato il proposito di cambiare nome all'anagrafe quando ho capito che:

A) sentirmi il culo segato da un perizoma è la cosa che più odio al mondo;
B) un cazzo in culo fa veramente un male cane;
C) il sapore della sborra mi fa vomitare;
D) depilarmi l'inguine me lo fa prudere in maniera oscenamente fastidiosa;
E) ultimo, ma non meno importante, a me la figa piace da morire (vero, Princess Nympho?).

Insomma, mi sono reso conto di quanto fossi biologicamente e strutturalmente contento di essere uomo.

Maschilista? Neanche per il cazzo. Questa esperienza mi ha fatto capire parecchie cose. Mi allargato la mente, insomma (e se fai battute sul fatto che mi abbia allargato anche qualche altra cosa ti rintraccio e vengo da te per strapparti lo scroto e usarlo come porta cellulare).

Di certo ora non do più per scontato cose tipo il sesso anale. Cioè, lo chiedo, ma se Princess Nympho dice di no non sto certo ad incazzarmi.

Non do neppure per scontato il fatto che a lei piaccia (parole sue) bere la mia roba. Se vuol farlo bene, altrimenti l'unica cosa seccante è riuscire a prendere un fazzoletto prima di trasformarmi nella replica delle fontane in cui gli amorini pisciano acqua dall'attrezzatura.

giovedì 2 febbraio 2012

Trenta Denari

Se mi stai seguendo saprai che ultimamente verso in condizioni finanziarie che dire da default è un eufemismo tanto seccante quanto pietoso.

Oggi ho venduto la fedina che io e La Giunonica ci eravamo fatti quando ancora stavamo assieme ed i momenti in cui eravamo felici assieme superavano ancora i momenti in cui mi sarei tappato le orecchie con la colla a caldo per non sentire le sue stronzate.

Ti dirò, il pensiero che la benzina non si paga da sola non è servito ad allontanare il pensiero che ho chiuso definitivamente uno dei capitoli più fottutamente importanti della mia cazzo di vita. L'ultimo ricordo della mia prima storia seria venduto per trenta euri.

Se consideriamo che La Giunonica era la migliore amica di Princess Nympho, e che qualcuno sul tomo sacro guadagnò suppergiù la stessa somma da un tradimento, posso dire che mi sento il più decomposto e schifoso pezzo di merda sulla faccia del pianeta.