Lettori fissi

giovedì 2 febbraio 2012

Trenta Denari

Se mi stai seguendo saprai che ultimamente verso in condizioni finanziarie che dire da default è un eufemismo tanto seccante quanto pietoso.

Oggi ho venduto la fedina che io e La Giunonica ci eravamo fatti quando ancora stavamo assieme ed i momenti in cui eravamo felici assieme superavano ancora i momenti in cui mi sarei tappato le orecchie con la colla a caldo per non sentire le sue stronzate.

Ti dirò, il pensiero che la benzina non si paga da sola non è servito ad allontanare il pensiero che ho chiuso definitivamente uno dei capitoli più fottutamente importanti della mia cazzo di vita. L'ultimo ricordo della mia prima storia seria venduto per trenta euri.

Se consideriamo che La Giunonica era la migliore amica di Princess Nympho, e che qualcuno sul tomo sacro guadagnò suppergiù la stessa somma da un tradimento, posso dire che mi sento il più decomposto e schifoso pezzo di merda sulla faccia del pianeta.

2 commenti:

  1. Quella è solo una faccia della storia e nulla è certo... E ricordati che tenersi le cose degli ex può da una parte essere rassicurante, ma dall'altra parte rimane un gran spreco di spazio... Scusa la curiosità spasmodica ma che razza di stronzate diceva la donzella in questione per farti desiderare una tortura simile?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ti dirò quella che a distanza di anni mi fa più ridere: non avevo la possibilità di raggiungerla dove lei e la famiglia si trovavano in villeggiatura perché i turni non me lo permettevano. A sentir lei non la volevo raggiungere perché dovevo passare le ferie con l'amante :-D

      Elimina