Lettori fissi

lunedì 9 luglio 2012

Lascia fare al karma



Il mio capo si è rotto una gamba.

Ora scommetto penserai che stia facendo i salti di gioia. Mi fai molto più meschino di quanto non sia in realtà.

Il punto è che il tizio in questione mi paga lo stipendio (per quanto lo faccia in nero, senza contributi, senza ferie pagate ne' malattie): è nel mio personale interesse che rimanga in buona salute, o quanto meno in grado di continuare a pagarmi.

Detto ciò, è opportuno ricordare quanto sia di licenziamento facile (stando alla vox populi avrebbe licenziato un cameriere per aver portato delle birre nel modo sbagliato) e che solo nelle ultime due settimane pare abbia mandato a casa almeno una decina di persone.

è confortante prendere atto che non ho bisogno di pianificare vendette umilianti e/o sanguinose.

Non quando c'è il karma che fa più che egregiamente il suo lavoro.




Nessun commento:

Posta un commento