Lettori fissi

martedì 31 dicembre 2013

10 buoni propositi per l'anno nuovo


So già che faranno la fine di quelli per l'anno vecchio, ma facciamo finta lo stesso che serviranno a qualcosa:
  1. cambiare lavoro;
  2. leggere almeno cinque libri;
  3. smettere definitivamente con le droghe leggere;
  4. cominciare con quelle pesanti;
  5. smettere di farmi le seghe sulle amiche di P.N.;
  6. realizzare 'sto cazzo di film che vado dicendo da decenni di voler fare;
  7. scrivere un'antologia di finte inchieste giornalistiche
  8. costruire un cannone ad'aria compressa;
  9. fare qualche sport;
  10. scopare di più.

lunedì 30 dicembre 2013

Fanculo 2013


Neanche il tempo di tirare un sospiro di sollievo per averla scampata a Natale, che subito vengo a sapere che il primo devo attaccare di mattina presto.

Princess Nympho organizza per festeggiare il 31 in un ristorante. Scopro ora che non ha prenotato. Ne' si è informata se il locale sia aperto o meno.

Contessa Luna si offre di mettere a disposizione casa sua. Propone anche una cena a base di pasta al forno. Princess Nympho dice di no perché ha mangiato pasta al forno a Vigilia, Natale e Santo Stefano: vuole prendere una teglia di pizza a taglio.

A questo aggiungi che:

  • oggi è il mio giorno di riposo e sono stato svegliato praticamente all'alba per fare da tassista (inutilmente); 
  • che in famiglia rompere il cazzo al sottoscritto perché non s'impegna seriamente a trovare un lavoro serio (ma che davvero?) pare sia diventato lo sport nazionale
  • che abbia dovuto rinunciare ad impartire serie lezioni di educazione civica e stradale a suo di cric ad un tizio per colpa di una volante che passava casualmente;
  • che devo sputtanare tutti i piani per il pomeriggio per rotture di cazzo burocratiche.


Direi che 'sto 2013 si conclude coerentemente con la sua essenza.

sabato 28 dicembre 2013

L'anno prossimo? Viagra?


Prima il mal di schiena.

Poi l'impossibilità di dormire senza pigiama.

Ma è il trovare una borsa dell'acqua calda elettrica sotto l'albero che fuga ogni dubbio sul fatto che non hai più l'età. O quanto meno il fisico.


venerdì 20 dicembre 2013

Ho appena visto il video di miley cyrus. Hai presente? Quello dove dondola su una palla demolitrice vestita solo di un paio di antinfortunistiche?

Mi chiedevo... da quando stare sulle palle ha smesso di essere una cosa negativa?

giovedì 19 dicembre 2013

Strani sintomi


Non c'è niente di preoccupante se a metà della scena anale di un porno decidi di lasciar perdere e chiudere youporn.

Lo è se lo fai perché trovi una partita di Candy Crush Saga molto più interessante.

martedì 17 dicembre 2013

Botte di Natale


Il Compleanno Santo si avvicina, e la crisi spinge parecchi (almeno dalle mie parti) giovani a vestire gli scarlatti panni di Babbo Natale per intrattenere i più piccini e fasi prendere per il culo dai più grandicelli. Tutto per intascare qualche spicciolo.

Ho visto uno di loro, oggi, mentre cercavo (col beneplacito di Princess Nympho) sex-toys a buon mercato da regalare a Contessa Luna (uscita di recente dall'ennesima delusione sentimentale barra sessuale) che ne ha espresso l'esplicito bisogno.

Suonava la campana e, a differenza di molti altri che ho visto, non sembrava aver bisogno degli antidepressivi per sorridere ai bambini che gli si avvicinavano. Sembrava divertirsi.

Uno dei ragazzini a un certo punto gli si avvicina. Avrà avuto otto o nove anni. Hai presente quando vedi una scena ma ti sembra di guardarla al rallentatore? Una cosa tipo "non sta succedendo veramente" o "nah, non lo farà, dai"?

Beh, ho visto quel piccolo pezzo di merda caricare il pugno e impattare le sue nocche sul pacco natalizio del tizio, che si è accasciato tra gli sguardi ammutoliti degli altri ragazzini e le risate del padre del bastardello.

Lo sapevi che nelle regioni di lingua tedesca c'è una figura chiamata Krumps, una specie di Anti-Babbo Natale che la notte di San Niccolò se ne va in giro armato di fruste e catene per pestare i bambini cattivi?

Se tirassero fuori una figura del genere per le feste farei domanda di assunzione.

E lavorerei gratis.

lunedì 9 dicembre 2013


Collega: -Oi Lovas, c'hai una faccia che neanche Berlusconi dopo il voto sulla decadenza, tutto bene?

Lovas: -Mah, diciamo che sto sperimentando i preamboli di una depressione.-

Collega: -Beh, sai come si dice, no? Non pensare a quello che non hai, pensa a quello che hai.-

E io penso. Ho trent'anni. Un lavoro di merda pagato da fame con contributi che non mi basteranno neppure per pagarmici il caffè. Una convivenza alle porte con conseguente matrimonio monoreddito.

Lovas: -Non funziona.-

PS: seconda settimana senza sesso: il soggetto comincia a mostrare segni di squilibrio.

Backyard Grinch


Da quando ho (ri)cominciato a lavorare in questo ristorante l'unica ricorrenza che posso (e sono felice di) festeggiare come un comune mortale è il Compleanno Santo (noto ai più come Natale), perché il locale è chiuso

Prima di bruciarmi sul rogo per vilipendio all'ateismo lascia che ti dica una cosa: sono due anni che passo ogni fottuta festività a servire ai tavoli con turni che vanno dalle otto alle quattordici ore filate: Pasqua, Pasquetta, 25 aprile, Primo Maggio, Star Wars Day, Giorno della Marmotta, dimmi una festività ed è certo al 99,99% che l'abbia passata lavorando.
Senza un contratto degno di questo nome che mi consenta di avere la maggiorazione per le feste.
Ad una paga oraria su cui sputerebbe una donna di servizio rumena.

Festeggiare il Natale è l'unica cosa che m'impedisce di avere raptus omicidi, ed l'unica cosa che impedisce alla mia famiglia di chiamare Chi L'ha Visto per avere mie notizie.

Hai il quadro della situazione? Bene.

L'altra sera il principale ha manifestato il desiderio di tenere aperto anche a Natale.

Non è di lavorare che mi manca la voglia: ma di farmi prendere per il culo.

mercoledì 4 dicembre 2013

Vodka, scommesse e mutandine di pizzo.

Se te lo stai chiedendo: NO, NON SONO IO.

Premessa

Io e Princess Nympho attraversiamo un periodo di, diciamo così, astinenza coatta.
Non per un calo del desiderio, sia ben chiaro, ma è un dato di fatto che da un paio di mesi a questa parte turni del cazzo, parenti invadenti e possibilità finanziarie striminzite hanno dato un freno alla nostra vita sessuale.

Ed è in periodi come questo che di solito comincio a flirtare con la mia omosessualità repressa.

Mutatis Mutande

Non voglio girarci intorno: mi sono travestito.
C'è voluta una scommessa persa (su cosa vertesse neanche lo ricordo) e un quantitativo di vodka in corpo che avrei rischiato un ritorno di fiamma se avessi pisciato su un fuoco, ma mi sono messo un completino intimo che P.N. aveva lasciato a casa mia (lo stesso che abbiamo usato per quel filmino che aspetta il suo ok per essere postato su youporn).

Mi è piaciuto? Piaciuto è una parola grossa: il corpetto mi ha quasi asfissiato, e il tanga mi ha praticamente segato in due il culo. Però è stato divertente.

Sto pensando di continuare su questa strada? Ci ho pensato. e la risposta è no. Per due ragioni fondamentali:

#1 Il fisico: seriamente, per poter continuare a fare una cosa del genere dovrei farmi scolpire l'addome con un Milkor MGL e farmi un peeling con l'Agente Arancio;

#2 La pigrizia: se credessi in Dio lo ringrazierei per il fatto che essere uomo mi permette di uscire di casa senza stare a pensare a trucco, capelli e altre cose simili;

Poi, mi conosco e so che probabilmente posterei su internet le mie foto en femme, ne aggiungo un terzo: le convenzioni comuni.

Non ho voglia di tirare in ballo le solite stronzate sull'ipocrisia e cazzi vari, ma è innegabile che viviamo in una società che considera un culo peloso in perizoma indice di scarsa professionalità, e continuare a lavorare in quel ristorante non è esattamente in cima alla lista delle mie ambizioni.


mercoledì 20 novembre 2013

Carpe 'sto cazzo di Diem


Suona il telefono a lavoro. è Princess Nympho.

Princess Nympho: -Stasera stiamo da Contessa Luna, mi ha chiesto se le facciamo un po' di compagnia visto che è sola.-

Lovas: -Va bene.-

Princess Nympho: -Quella ragazza ha davvero bisogno di trovarsi un ragazzo, o la prossima volta che facciamo roba ci chiederà di partecipare...-

Lovas: -... ok, ti passo a prendere stasera alla solita ora.-

Più tardi, alla sala da tè con un collega dopo aver staccato.

Lovas (scorrendo la carta dei tè): -Sono indeciso, tu cosa mi consigli?-

Collega: -Cosa devi o vorresti fare dopo?-

Lovas: -Una cosa a tre.-

Collega: -Gunpowder e ginseng-


mercoledì 6 novembre 2013

sono stato in ferie per una settimana...


...uno dei motivi per cui non posto nulla dall'ultima era geologica.

L'altro è che sono tornato nella settimana del ponte del primo novembre. Che tradotto vuol dire turni di merda e neanche il tempo per cagare.

Durante la mia assenza una collega è venuta a sapere che se non le avessi chieste io me le avrebbero comunque imposte loro. Ero diventato troppo nervoso.

Strano. Di solito devono trovare i cadaveri prima di arrivare a questa conclusione.

giovedì 24 ottobre 2013

Sono un fottuto caso umano - Lovas e le donne


So da fonti certe che La Giunonica a distanza di sette anni non ha ancora digerito il fatto che l'abbia lasciata.

Duchessa Vorrei Ma Non Posso continua a disapprovare cordialmente la mia storia con Princess Nympho. P.N. sostiene che la sua sia amichevole gelosia.

E a proposito di gelosia: Princess Nympho sostiene di star diventando molto più gelosa in questi ultimi tempi di quanto non sia mai stata in passato.
Considerando che l'ho dissuasa a fatica dal cavare gli occhi ad una cameriera vagamente somigliante a Mila Kunis apparentemente molto più ben disposta verso il sottoscritto che verso di lei durante la nostra recente villeggiatura, beh, non faccio fatica a crederlo.

Contessa Luna si è mostrata molto interessata alle mie performance amatorie durante la succitata villeggiatura, tanto da chiedere a Princess Nympho un resoconto dettagliato del numero di rapporti, durata e posizioni.


mercoledì 23 ottobre 2013

Ho visto Dio farsi una birra al pub con Buddah e Maometto


La ragazza che nel duemilatredici ha ancora lo stomaco di girare con giacca di pelle, converse e jeans tagliati all'altezza del culo.

Il trentenne che si alza dal tavolo degli amici con cui si stava facendo una birra per dire ad una tavolata di ragazzine con in testa i libri di moccia e twilight di piantarla di parlare delle delusioni della vita come se avessero già cinquant'anni.

La cameriera che nonostante le abbia cagato il cazzo con gli innumerevoli cambiamenti alla mia ordinazione mi ha servito con un sorriso da far sciogliere le calotte polari prima del riscaldamento globale.

è in momenti come questi che ricordo perché adoro i pub.

 E perché la vita in fondo non è poi tanto male.

mercoledì 16 ottobre 2013

Le dimensioni contano... ?


Sogno Erotico Che Viene Dal Freddo: -Sai come si dice, no? Il seno perfetto è quello che entra in una coppa di champagne.-

Lovas: -Il tuo non entra neanche in una tazzina da caffè.-

Sogno Erotico Che Viene Dal Freddo: -[incomprensibile sequela d'insulti in russo]

Piccolo preambolo per affrontare l'annosa questione: meglio le tette grosse o quelle piccole?
Sono stato con ragazze facenti parte di entrambe le categorie, ma se devo essere sincero non so decidere.

La Giunonica portava una quinta (super)abbondante e super avvolgente: di certo faceva dei tit-jobs favolosi. Ed era pure una mano santa per la cervicale quando usavo il suo petto come cuscino.

Un'altra ragazza a cui piace prendere di petto le cose...
Fra i contro c'è il fatto che non ho mai potuto regalarle intimo sexy (oltre al fatto che in un paio d'occasioni ho rischiato la morte per soffocamento).

Princess Nympho è più modesta, con la sua dignitosissima terza, ma ti dirò: è piacevole avere a che fare con un paio di tette che entrano precise nelle mani.

E sono pure utili come anti-stress...

martedì 15 ottobre 2013

Le stronzate che non ti ho detto


Caposala: -Ah, Lovas. Perché non ho altri due che lavorano come te?-

Lovas: -Prega che ciò non accada mai.-

Caposala: -E perché?-

Lovas: -Perché avresti altri due potenziali serial killer da cui dovresti guardarti le spalle.-

la sera dopo

Sogno Erotico Che Viene Dal Freddo: -Stasera ci fanno il culo-

Lovas: -Hai portato la vasellina?-

Sogno Erotico Che Viene Dal Freddo: -No. Mi piace prenderlo a secco.-

Lovas: -Sposami.-

lunedì 14 ottobre 2013

un vaffanculo a caso


Hai presente quando a scuola t'interrogavano e sudavi freddo perché magari non sapevi se la risposta era quella giusta?

Io si. Molto bene. E l'unica cosa che non mi manca della scuola, a parte gli sputazzi della prof di italiano, è proprio quella sensazione.

Stamattina c'è stata la visita a sorpresa dell'ispettorato del lavoro. Sono parzialmente in regola. Nel senso che per contratto dovrei fare massimo quindici ore a settimana, invece ne lavoro [sarcasmo]qualcuna[sarcasmo] in più.

Ho dovuto rileggermi in fretta e furia il contratto per poter rispondere in maniera innocua.

Sarà un lavoro di merda, ma finché il bombardamento di curriculum non darà i frutti sperati è l'unico lavoro che ho.

Merda.

lunedì 7 ottobre 2013

Sono un fottuto caso umano - Lovas e il malocchio



La Responsabile Del Personale ha paura: è convinta che il Sogno Erotico Che Viene Dal Freddo sia una strega e che le abbia fatto il malocchio. O quanto meno le porti sfiga.

Voglio dire, sono già due volte che la costringe a fare lo straordinario ed è la seconda volta di seguito che si ritrova con qualche malessere.

Ho incrociato abbastanza il suo sguardo avvelenato per le mie battute da prendere in seria considerazione l'eventualità che abbia ragione.

Che lo abbia fatto (o lo stia facendo) anche con me? Probabile.

La cosa mi preoccupa? Col cazzo.

Perché'? Sono abbastanza sfigato da far grattare i coglioni a un gatto nero quandomi attraversa la strada: cosa potrebbe mai fare di peggio una Wanna Marchi dei poveri?

mercoledì 2 ottobre 2013

Sono un fottuto caso umano - Lovas e le confessioni piccanti


Confessione #1 Se esistesse un filmino porno con me e Princess Nympho, Contessa Luna vorrebbe assolutamente vederlo.
Le abbiamo detto che di filmini ne abbiamo fatti due. Si è offesa perché ancora non glieli abbiamo fatti vedere.

Confessione #2 Princess Nympho mi ha tradito col pensiero con l'ex di Contessa Luna. Io l'ho fatto con Contessa Luna. è divertente: se stesse ancora col suo ex e fosse arrapata com'è adesso, uno scambio di coppia non sarebbe un'idea così ballerina.

Confessione #3 Princess Nympho pensava di essere lesbica. Una volta per ripicca ha tradito il suo ex con una compagna di classe. La patata non la schifa, ma alla fine (parole sue) preferisce altri ortaggi.

Confessione #4 Princess Nympho vorrebbe provare a scopare con una trans: una fantasia che le frulla in testa da un po'.

domenica 29 settembre 2013

Essere costretti a ricorrere a minacce fisiche per vedere riconosciuti i propri diritti basilari... Sarebbe divertente se non fosse così fottutamente triste.

sabato 28 settembre 2013

Volevo fare richiesta per la pensione d'invalidità...

...ma mi hanno detto che rompersi il cazzo non è un handicap riconosciuto.

domenica 22 settembre 2013

Ho bisogno di ferie

Non lo dico (solo) io.

Lo dice uno dei responsabili del personale. Dice che ultimamente sono troppo irascibile.

Effettivamente minacciare i propri colleghi col coltello del pane è un po' eccessivo anche per me.

L'ho rassicurato: prossimo mese mi prendo una settimana.

Mi ha chiesto se riesco a reggere fino ad allora.
L'ho rassicurato nuovamente: nessun problema.

Mi ha fatto promettere di non uccidere nessuno nel frattempo.
Quando l'ho fatto ha sorriso visibilmente sollevato.

Ho sorriso anch'io: nessuno ha detto nulla sulle lesioni permanenti.

venerdì 20 settembre 2013

It's Fanculo Friday


Lavorare non mi fa schifo, ne' paura (e so di che parlo: portavo carriole di cemento su terreno fangoso sotto la neve).

E sono anche disponibile se me lo chiedi, altrimenti col cazzo che mi facevo turni di quattordici ore filate.

Perciò se per stasera ho rifiutato di farmi sei ore di straordinario non perché non abbia voglia di lavorare (e se provi solo a dirlo ti strappo gli occhi, sputo nelle cavità oculari e poi te li rimetto a posto): ma perché ho già preso un cazzo d'impegno e questa è l'unica fottuta sera a cui posso dedicarmici.

E prima che tu possa venirmi a dire qualcosa tieni presente che:

#1 da che mondo e mondo i fogli turni sono fatti per organizzarsi, e se ho preso questo impegno di merda è perché avevo la serata libera;

#2 Sei nella merda? Se avessi alzato quella cazzo di cornetta di quel cazzo di telefono ti avrei avvertito con almeno venti ore d'anticipo e avresti avuto il tempo di organizzarti;

#3 se mi chiedi "che mai dovrò fare per non poter venire a fare lo straordinario" ti rispondo che quello che IO faccio nel MIO tempo libero sono cazzi miei e di nessun altro.

lunedì 16 settembre 2013

Bestemmiare è diventato noioso...


Davvero. Ogni volta che invoco il potere taumaturgico del Divin Suino [vedi] mi sembra di esclamare "mannaggia ai pescetti".

Ho trovato un'alternativa: prendere a cazzotti la prima cosa che mi capita sottomano. Il risultato è immediato e incredibilmente rilassante, e a lavoro mi ammanta di un'aura minacciosa esaltante e occasionalmente divertente.

Ma dopo essermi quasi polverizzato le nocche contro il banco da lavoro metallico in cucina ho capito che è ora di cambiare approccio.

Dopotutto la mano destra mi serve ancora (Princess Nympho è già in stato di PMS, e se tale mano fosse inutilizzabile, beh, sarebbero decisamente tempi duri).

martedì 10 settembre 2013

Prima sera da un fottío di tempo che posso far tardi e il meglio che offre la serata è una mano di bingo con le zie di tutankamon. Almeno c'è la sambuca...

lunedì 9 settembre 2013

I'm feeling little bastard #5


Oggi è lunedì.

Il cielo è (almeno da queste parti) plumbeo e minaccia pioggia.

Ed è il primo giorno di scuola per tanti coattelli e coattelle che hanno passato l'estate a pippare, sbevazzare, cazzeggiare e in generale a cagare il cazzo al sottoscritto.

Guardando i loro occhi lacrimosi e il passo strascicato, ho capito come si sentono i cattivi dei film Disney.

E mi piace.

sabato 7 settembre 2013

Sono un fottuto caso umano - Lovas colto in flagrante

Il fratello di P.N. è imboccato in casa mentre ero dietro di lei che aveva il culo all'aria e la faccia affondata nel cuscino.

Ho avuto paura due volte.

La prima per me. O meglio, paura per l'integrità del mio intero apparato riproduttivo.

Ma quando la sorella lo ha fulminato con lo sguardo per averle smorzato l'orgasmo, ho avuto paura per lui.

sabato 31 agosto 2013

Avere la situazione in pugno


Non è mai stato nella top 10 della mia W.G.L. , ma il fisting è stato diciamo la naturale evoluzione delle nostre porcate.

Non è stato neanche completo, ma è solo questione di tempo prima che le nocche varchino la soglia fatidica.

Stasera Princess Nympho e Contessa Luna escono insieme. Da sole. Nulla di strano, visto che le due sono amiche da quando portavano il pannolino.

Però prenditi il tempo per considerare uno o due fattori:

Fattore #1 P.N. si è messa la minigonna, cosa che devo pregare in aramaico perché lo faccia con me.

Fattore #2 Sventolando la maglietta in quelle che parevano prove generali di flashing ha dato a intendere che sotto non aveva reggiseno.

Aggiungi il fatto che:

Contessa Luna non combina roba da quando Silvio Berlusconi era premier e che Princess Nympho non ha mai fatto mistero del fatto che se mai volesse (ri)provare l'esperienza saffica Contessa Luna sarebbe decisamente il suo tipo, capirai anche tu il mio sospetto che in realtà voglia approfondire il discorso fisting con qualcuno con mani meno grosse delle mie.

Il punto è che non so se essere preoccupato o eccitato.

P.S. Princess Nympho sa che se mai dovesse combinare qualcosa in tal senso deve darmene la prova filmata.


martedì 27 agosto 2013

Sono un fottuto caso umano - Lovas e la gelosia professio(a)nale


Allora.

Ho questa collega: il Sogno Erotico Che Viene Dal Freddo. La prima volta che l'ho vista mi ha mangiato e ricagato. Insomma, mi ha fatto incazzare. E se mi hai seguito quel tanto che basta saprai che una donna che mi fa incazzare ha il potere di farmi arrapare in maniera incomprensibile.

Poi ho scoperto che era solo stressata a causa del peggiore anno della sua vita. Da quel momento ho smesso di farmi le seghe immaginandomi di penetrarla analmente.

Tutto sommato è una tipa piacevole, e tra di noi si è instaurata quella tensione pseudo sessuale che solo tra chi non ha la benché minima intenzione di scopare con l'altro si viene a creare.

Del tipo: una sera in cui tutti i fattori lasciavano intendere che ci avrebbero aperto il culo le ho chiesto se si fosse ricordata della pomata per le emorroidi. Mi ha risposto che a lei piace prenderlo a secco.

Oppure: un giorno l'ho pizzicata a leccare col dito la crema alla panna dalla teglia vuota di uno dei dolci che serviamo. Le ho detto che l'ultima volta che ho visto una scena del genere è stato in un film porno.
Mi ha sorriso leccando ciò che rimaneva della crema bianca dal dito.

Non so se abbia a che fare con l'astinenza sessuale, ma ultimamente ha ricominciato a spaccare i coglioni.
In particolare riguardo al mio modo di preparare la sala per l'afflusso dei clienti.

Finora mi erano giunte solo voci che, lo sai bene, in mancanza di riscontri valgono quanto una scorreggia.
Fino ad oggi. Ovvero fino al momento in cui sparlava del sottoscritto completamente ignara del fatto che io mi trovavo ad un metro dalla sua schiena.

So che recito la parte fin troppo bene, ma nessuno può permettersi il lusso di credermi stupido.
So benissimo perché lo fa. O almeno me ne sono fatto un'idea.

Il punto è che l'estate sta finendo (come cantavano i Righeira), il carico di lavoro sta per diminuire e le mie cinquanta/sessanta ore settimanali spalmate su turni spezzati si ridurranno drasticamente, lasciandomi molte sere libere.

A lei queste sere libere farebbero (per sua stessa ammissione) molto comodo.

Mi sono schiarito la voce (la faccia che ha fatto era da fotografare e metterla come sfondo sul cellulare) e davanti a tutti le ho detto che invece di fare la figura della cogliona può semplicemente andare a lamentarsi del mio operato con la Responsabile Del Personale e convincerla a farsi dare i miei turni.

Se riesce a farsi tutti i giorni una media di dieci/dodici ore con uno stacco di tre ore fra un turno e l'altro per me non ci sono problemi. Magari così la smette di cagare il cazzo.

Poi mi sono chiuso in bagno per farmi una sega immaginandomi di sborrare su quel culo secco ma che promette di riuscire a spaccare noci.

lunedì 19 agosto 2013

Fuori tempo massimo


Responsabile Personale: -Lovas, per ferragosto ti faccio attaccare alle 9:00-

Lovas: -Lo so, ho visto i turni.-

Responsabile Personale: -Si ma... vedi, il fatto è che si tratta di un turno aperto-

Lovas: -So anche questo, non è la prima volta che lo faccio.-

Responsabile Personale: -Il punto è... che potresti dover fare tutta una tirata fino alle ventitré.-

Lovas: -Quattordici ore filate? [sarcasmo]Mi fa piacere[sarcasmo]. Come mai?-

Responsabile Personale: -Perché sei l'unica bestia in grado di farlo...-

Lovas: -Che culo!(*)-

(*) che in molte culture significa: "ciò che dici mi riempie d'orgoglio e sono felice di fare di tutto per soddisfare i tuoi desideri".

Non sono morto. Ma neanche vivo. ZOMBIE???


No, non sono morto. Sono solo due settimane che lavoro ad una media di sessanta ore settimanali.

Princess Nympho ha cominciato a dubitare della mia fedeltà. Non ne ha motivo ma per sicurezza la tengo lontana da coltelli, forbici e altri arnesi affilati che potrebbero entrare in rotta di collisione con i miei genitali.

Il Molto Onorevole Genitore, dopo tre computer bruciati ed uno in procinto di fare la stessa fine, ha deciso che gli serviva il mio portatile per andare su internet per controllare la posta. Come se non sapessi delle sue visite su Cam4 e PornHub, visite che mi hanno creato non poche rotture di cazzo con P.N. che usava poi il pc e trovava la cronologia.

Contessa Luna continua a fare apprezzamenti sul sottoscritto e sulle mie presunte abilità amatorie. Come se Princess Nympho avesse bisogno di altri moventi per dubitare di me. Però, forse, in questo caso non avrebbe poi tutti i torti.

Ho passato la vigilia di Ferragosto a dare fuoco a Marshmellow inzuppati nel rum in un falò organizzato alla bell'e meglio sulla spiaggia.

In tutto questo, l'essere costretto a ricorrere a sveltine pidocchiose per avere una vita sessuale degna di questo nome non giova all'umore.

Confesso di non vedere l'ora che Agosto finisca. Godo al pensiero che fra poche settimane le strade si riempiranno di studenti ed impiegati che strascicano i piedi verso scuole e posti di lavoro lasciando con le loro lacrime scie da lumache. Perché io sono stato costretto a servirli e riverirli per tutta la cazzo di estate.

giovedì 8 agosto 2013

Se riesci a ridere di una situazione di merda, o sei un coglione, o sei molto più furbo di quanto certa gente è portata a pensare...

martedì 6 agosto 2013

Ricapitolando (ovvero: cazzate random)


Ho appena scoperto che L'Entità Divina Che Chiamo Datore Di Lavoro ha per amico, cito, "un avvocato del lavoro con i contro coglioni".
Mi chiedo cosa penserebbe 'sto principe del foro se sapesse che l'amico tiene a servizio almeno tre camerieri in nero e che ne fa lavorare cinque a tempo pieno con contratto part-time.

Il Sogno Erotico Che Viene Dal Freddo mi si è parata davanti dicendo che aveva una proposta oscena da farmi.
Ho dovuto mettere il cazzo nel cestello del ghiaccio quando mi ha detto che era disposta a pagarmi quattro ore del mio giorno di riposo perché non voleva sprecare un giorno di ferie.
Ho accettato per il doppio della paga oraria e un pacco di tegolini.

Princess Nympho ha fottuto il secondo computer nel giro di due mesi (record eguagliato solo dal Molto Onorevole Genitore).
Uno zio si è offerto di darle il suo che giaceva inutilizzato da un paio d'anni. Ovviamente ho dovuto dargli un'occhiata per vedere se funzionava tutto.
L'unica pecca che ho trovato è stata la mancanza assoluta di porno: non ci sono più i sessantenni tecnofili di una volta.

La Cara Sorella è partita per due settimane di meritate ferie.
Io sono costretto a farmi il culo fino a ottobre con la ghigliottina dell'assicurazione dell'auto a decapitare ogni speranza di vacanze.

Qualcuno in casa sembra non farsi i cazzi suoi, visto che una considerevole quantità di sudati risparmi sembra essersi teletrasportata in mani che poco ma sicuro non sono le mie.
Poteva andare peggio: la memoria in cui tengo i filmini porno amatoriali che abbiamo girato io e P.N. è ancora al suo posto.

Trovo assai indicata la birra come aperitivo alla discussione politica.

Soprattutto per quanto concerne l'identificazione dei requisiti necessari ad un politico decente per sopravvivere agli agguati dei colleghi e portare avanti un programma utile.

sabato 3 agosto 2013

Sono un fottuto caso umano - Lovas e il gossip



Princess Nympho ha la passione per il pettegolezzo e il gossip in generale.

Davvero: divora intere cataste di Novella 2000, Chi, Vip, Cronaca Vera e chi più ne ha più ne metta.

Quando ero tredicenne lo facevo anch'io: era l'unico modo per avere qualche tetta sotto gli occhi per facilitare le prime seghe adolescenziali.

Oggi ho riprovato a leggerne una. Di solito non leggo gossip. Quando ho letto di Emilio Fede che ha pensato al suicidio ma che lo ha aiutato papa G.P. Secondo, ho capito perché.

Se non altro ho risolto due problemi:

Il primo è la stitichezza, quando ho letto di Nek che è diventato cattolico;

Il secondo è che avevo finito la carta igienica.

giovedì 1 agosto 2013

Riflessioni sulla tazza del cesso #29



Farmi cacciare da Città del Vaticano dopo aver mezzo scazzato con una guardia svizzera: Fatto.

Insegnare insulti in romano al lavapiatti egiziano e impararne di nuovi in arabo: Fatto.

Riuscire a tornare a casa incolume dopo due medie, svariati shottini di rum e un cannone d'erba mantenendo la lucidità necessaria per prendere stradine secondarie ed evitare le guardie: Fatto.

Sono diventato scontato.

Non che me ne freghi qualcosa, comunque.

martedì 30 luglio 2013

Voglio le ferie


In cucina.

Chef: -Lovas! Ma lavori pure stasera?!-

Lovas: -Si Chef, contento?-

Chef: -No!-

Lovas: -Io ancor, meno, quindi vedi che puoi fare.-

Dietro il bancone.

Caposala: -Non c'è niente da fare, i buoni lo prendono sempre in culo-

Lovas: -Non mi serviva 'sta perla di saggezza per sapere che il bruciore che sento non sono emorroidi...-

In sala

Cliente: -Cameriere! C'è un moscerino nel piatto!-

Lovas: -Si calmi signora, è tutto calcolato: secondo la FAO gli insetti sono il cibo del futuro. Ci stiamo solamente portando avanti.-


martedì 23 luglio 2013

Sono un fottuto caso umano - Lovas e le lingue


Il lavapiatti egiziano mi sta insegnando alcuni insulti in arabo. Ho imparato l'equivalente arabo di "la puttana di tua madre", "che cazzo vuoi" e "infedele". Ok, quest'ultima non è che abbia una vera utilità se diretta al sottoscritto, visto che effettivamente non sono credente, ma certe cose è sempre utile saperle.

In cambio, io gli sto insegnando le basi del turpiloquio romano, con particolare attenzione alle varie sfumature del "li mortacci tua", comprese le varianti che includono la partecipazione di mamme, nonni e altri familiari dell'insultato.

Questo si che è uno scambio culturale.

domenica 21 luglio 2013

Col senso dell'equilibrio ancora vacillante dopo birre e vinsanto, penso che a casa c'è ancora quella bottiglia di rum che m'aspetta.
La vita non è così male.

Ho quasi rischiato un frontale per godermi la natica impertinente che faceva capolino dagli shorts inguinali di una ragazza che passeggiava incurante per strada.

Una signora che usava un corpetto intimo in loco di un top che a stento conteneva una quinta di seno.

Ragazze in leggins e perizoma appolaiate sul sellino posteriore delle moto dei loro ragazzi lasciano ben poco all'immaginazione per quanto riguarda le curve.

Attraverso un periodo in cui qualunque dettaglio di ciò che osservo è potenzialmente in grado di causarmi un'erezione, nonostante la mia media di rapporti sessuali sia di cinque volte a settimana.

Neppure a quattordici anni ero così arrapato.

venerdì 19 luglio 2013

Darsi una mossa...


Tra un paio d'anni, giorno più giorno meno, io e Princess Nympho dovremmo riuscire ad andare a convivere.

Il che vuol dire che ho un paio d'anni per:

  • mettere in piedi un micro laboratorio per la produzione di droghe sintetiche in casa;
  • riuscire a produrre almeno un paio di galloni di eisbock casalinga;
  • comprarmi un minifrigo da sistemarmi in camera al posto del comodino;
  • realizzare un mio vecchio sogno da sedicenne e incidere un disco pseudo-rap, alla vecchia maniera, con copertina, testi e mini album fotografico all'interno;
  • farmi una postazione con super-nintendo, televisore a tubo catodico e un vecchio amplificatore per chitarra come altoparlante per l'audio;
  • altro che ora non mi viene in mente.

mercoledì 17 luglio 2013

Riflessioni sulla tazza del cesso #28


Alla mia dirimpettaia, il cui bagno solo di recente ho scoperto essere in linea di mira della mia stanza, vorrei poter dire che quando fa il bagno nuda con la finestra aperta realizza il sogno della vita di qualunque segaiolo pornomane. Se non avesse settant'anni suonati e un paio di tette che le penzolano all'altezza delle ginocchia.


Alla cameriera che mi ha, seppur gentilmente, cacciato dal tavolo in cui mi godevo la mia meritata pinta di scura per far posto ad una tavolata di otto coatti, dico che la perdono solo perché mi sono appena fatto una sega immaginandola con quel vestitino a tubino che indossava nel momento della cacciata ma senza reggiseno, leggins e con un paio di sandali col tacco a spillo al posto delle scarpe da ginnastica mentre faceva un lavoretto di bocca a Princess Nympho con me da dietro che facevo la mia parte.


Alla ragazza con cui scopro di avere molte più cose in comune che con Princess Nympho, oltre a condividere una tensione sessuale che si taglia con un cazzo di coltello, chiedo: -Dove cazzo eri quando ti ho cercata? E perché devi essere la fottuta migliore amica della mia ragazza?!-


domenica 14 luglio 2013

E poi boh, dopo un pranzo caotico ti aspetti che la gente a cena si dia una calmata, dopotutto domani si va a lavorare. E invece neanche attacco ed è già tutto pieno. Ma non c'era la crisi????!!!!!!

venerdì 12 luglio 2013

Sono un fottuto caso umano - Lovas e l'astinenza coatta


Conosco un tizio a cui ho sistemato un paio di pc.

E no, malgrado viaggi per la sessantina non ho trovato nulla di apertamente o pornograficamente compromettente sugli Hdd, malgrado sia stata la prima cosa che ho controllato.

Questo tizio ha due figli, un ragazzo ed una ragazza, su per giù ventenni.
Non so se siano gemelli. Di certo hanno in comune una somiglianza impressionante.

E se mi stai chiedendo cosa intendo per "impressionante", ti basti sapere che potresti scambiare la ragazza per il fratello, se non avesse le tette
Viceversa, potresti scambiare il ragazzo per la sorella se lui non avesse il pizzetto.

Non è il solo elemento di ambiguità che mi è balzato agli occhi: tanto effeminato e delicato nei modi e nella voce lui quanto mascolina e grezza lei.

Mi sono sorpreso a pensare che non mi dispiacerebbe farmeli tutti e due.

Vita senza sesso: giorno 11.

lunedì 8 luglio 2013

Scusi, per caso va a Lourdes? No, vado affanc...


La macchina ha ripreso a fare capricci: stando a quanto dice la spia montata da Mamma Fiat ho un'avaria al controllo motore. Posso girarci ma devo sbrigarmi a portarla dal meccanico.

Il bis del Conad è un'arma a doppio taglio: ti fa prendere due prodotti al prezzo di uno, ma se hai comprato un caffè di merda ti ritrovi con un quantitativo doppio di caffè di merda da smaltire.

Sono appena stato stalkerato da un cane di mezza età arrapato incapace di cogliere la differenza fra quadrupede femmina e bipede maschio.

Per motivi che sfuggono alla mia comprensione L'Entità Divina Che Chiamo Datore Di Lavoro ha bloccato i pagamenti di tutti gli stipendi.
E la riparazione del condotto della cappa che gocciola grasso sulle teste di cazzo dei clienti nel bel mezzo della sala.
E la riparazione della saracinesca costata un'ernia del disco a cinque di noi nel tentativo di aprirla.
E la riparazione del tendone esterno che tende a filtrare acqua all'interno quando piove.
Ma non la costruzione del nuovo ufficio resa possibile dalla riduzione dello spazio d'immagazzinamento delle celle frigorifero e dalla ricollocazione di risorse quotidianamente necessarie in zone logisticamente e strategicamente pessime.

Detto questo: il rum è il mio super alcolico preferito.



domenica 7 luglio 2013

Cogliere i segni

P.N. si fa un panino con salame e guacamole.
Se non sapessi che ha le sue cose mi starei già preoccupando e scegliendo il nome.
In quest'ordine.

venerdì 5 luglio 2013

Alla fine della fiera

Sai qual'è il tuo problema?

È che sei talmente convinto che nessuno possa capirti che ti senti in diritto di guardare e trattare gli altri come guarderesti e tratteresti un ragazzino ritardato che si è appena cagato nelle mutande.

Che c'è, sei depresso perché il mondo non gira come vorresti?
Non oso pensare a come hai reagito il giorno che hai scoperto che Babbo Natale non esiste.

Sei depresso perché la donna che ami non ti caga più di striscio?
Io ho combattuto 'sta cosa per dieci anni

Sei depresso perché con la tua laurea non riesci a trovare il lavoro che ami fare?
Io sono un fottuto tecnico informatico che tira a campare togliendo la merda dai muri del cesso ad una paga su cui sputerebbe una donna di servizio rumena.

Avrei un ricco menù di insulti da recitarti, ma in nome della nostra passata amicizia ti do un consiglio:
Stringi i denti, tieni duro e non rompermi più i coglioni, che anch'io ho di meglio da fare.

giovedì 4 luglio 2013

Basta poco, che ce vo'???

Se c'è qualcuno che conosce un modo migliore di passare la serata dopo un turno di merda che discutere di band hard rock anni 80 davanti una pinta di birra inglese, con due ragazze in short che giocano a biliardino come panorama e i Queen come colonna sonora, beh, devo dire che non me ne frega un cazzo.

lunedì 1 luglio 2013

Datemi alcol. Tanto alcol

Non esiste al mondo donna a cui non abbia dedicato almeno una sega.

Con due sole eccezioni: qualunque donna condivida un legame diretto di parentela col sottoscritto e la prima ragazza di cui mi sono innamorato.

L'unica ragazza che mi facesse sentire insignificante (no non insignificante: inadeguato, ecco la parola giusta) senza che dicesse o facesse nulla di intenzionalmente malizioso.

L'unica che mi faceva tremare le gambe ogni volta che la incontravo.

La prima ragazza a cui mi sono dichiarato (e la prima che mi ha dato due di picche).

Si è sposata ieri.
Buon per lei, sono contento (sinceramente).
Ma quando l'ho saputo m'è venuta tristezza.

Ancora non ho capito se è perché si è sposata o se è perché non mi sarebbe dispiaciuto essere nei panni dello sposo.

MA PORCO IL DIVIN SUINO CHE CAZZO MI STA SUCCEDENDO ULTIMAMENTE?!?!

sabato 29 giugno 2013

Mi chiamavano bulldozer

Mi piace dare l'idea di essere un tipo inattaccabile.

Il tipo che affronta critiche, sfide e difficoltà con la cicca che pende dal mezzo sorriso sbilenco e una battuta.

Ma la verità... È che comincio a essere stanco, cazzo.

Stanco di lavorare cinquanta ore a settimana con un contratto che me ne riconosce meno della metà.

Stanco di essere in ansia per il futuro, e una ragazza per cui il futuro si ferma al momento in cui ci sposeremo non aiuta certo.

Stanco di dover ancora dormire sotto lo stesso tetto dei miei perché non riesco a trovare un fottuto lavoro che mi permetta di togliermi dalle palle.

Stanco di non trovare mai tempo per realizzare almeno uno dei mille progetti che ho in testa.

Stanco di farmi in quattro per dare poco ma a tutti solo per farmi rinfacciare che non m'impegno abbastanza.

Stanco di passare i giorni di festa a servire coglioni che non hanno la minima idea di quanto fortunati siano a poter festeggiare e divertirsi.

Questo è il momento in cui potresti chiedermi chi me lo fa fare a continuare così.

Ed è il momento in cui, accendendomi una cicca e facendo un mezzo sorriso sbilenco, ti rispondere: "tanto non ho un cazzo da fare."

giovedì 27 giugno 2013

Sono un fottuto caso umano - Lovas e la bulimia sessuale


Lovas: -Secondo te è normale che io sia sempre arrapato?-

Contabile: -Quando l'hai fatto l'ultima volta?-

Lovas: -Ieri sera-

Contabile: -E quanto spesso lo fai?-

Lovas: -Un giorno si e uno no.-

Contabile: -No.-

Lovas: -No cosa?-

Contabile: -No che non sei normale.-

Non sono contrario al matrimonio gay...


...sono contrario al concetto stesso di matrimonio, sia esso etero o gay.

mercoledì 26 giugno 2013

La trave nell'occhio...

Chef: -Com'è possibile che tu non riesca a portare quattro piatti insieme?! Non sei capace di fare il cameriere!-

Lovas: -Tu non sai cucinare, quindi dove cazzo è il problema?-


lunedì 24 giugno 2013

Ma gli smanettoni sognano canne elettriche?


La retroingegneria consiste nel prendere un prodotto finito e smontarlo per capire come funziona ed eventualmente costruirne un altro dal funzionamento simile, magari migliorato o che ne sfrutti il principio di funzionamento per scopi alternativi.

Ho un amico da poco convertito al credo della sigaretta elettronica.

Se passi per la Metro B di Roma è probabile che tu lo riconosca: è il brucaliffo con occhiali da sole fluorescenti verdi e cuffioni da DJ che smanetta con l'iPhone.

Sta studiando la composizione dell'e-liquid della ricarica. Per ora ha scoperto che è composto da:

  • 40% di glicerolo, per dare fumosità e retrogusto dolce;
  • 50% di glicole propilenico, che enfatizza il colpo in gola;
  • 10% da acqua distillata per rendere il composto meno viscoso;
  • nicotina.
Deve ancora lavorare un po' sull'estrazione di THC dalla materia prima, ma da quanto ho capito è abbastanza vicino alla messa a punto di un e-liquid fatto in casa a base di cannabis.

Sono un fottuto caso umano - Lovas e lo stress



è passato un po' di tempo dall'ultima volta che ho postato.
No, ad essere sinceri è passato un bel po' di tempo dall'ultima volta che ho acceso il portatile.

Il lavoro è entrato nel pieno della fase estiva.
Che tradotto per i comuni mortali vuol dire turni giornalieri che vanno dalle dieci alle quattordici ore consecutive con punte di settecento coperti al giorno.

La situazione si è fatta un po' stressante.

E se mi stai chiedendo la misura dello stress a cui credo di essere sottoposto, beh, ti dico solo che mi sono scoperto estremamente interessato al principio di funzionamento delle coil gun allo scopo di costruirne una da inserire nella mia dotazione standard di cameriere.



Ops, dimenticavo di riportare l'episodio in cui ho quasi sgozzato un cliente a dir poco petulante col cavatappi d'ordinanza.

sabato 22 giugno 2013

È venerdì sera. Sono sul divano. Birra in una mano, una sigaretta nell'altra e shaun of the dead in televisione. È il miglior venerdì sera da un bel po' di tempo a questa parte.

martedì 18 giugno 2013

Sono un fottuto caso umano - Lovas e il primo giorno di mare


Se non insegni a tuo figlio a stare attento, quando corre, a non rovesciare chili di sabbia sulla gente che si è appena spalmata la crema protettiva facendola somigliare ad una cotoletta panata, non lamentarti se a qualcuno vengono i cinque minuti e gli insegna l'educazione piantandolo a testa in giù nella sabbia come un ombrellone.

giovedì 13 giugno 2013

riflessioni sulla tazza del cesso #27


Non voglio litigare.

Chi cazzo ha voglia di litigare quando si potrebbe fare qualcosa di meglio?

Però, amore, una domanda te la devo proprio fare, mica per niente, giusto per curiosità.

Sei stata in capace di farti venire il mal di stomaco per lo stress di dover vedere (a mie spese) un film che senza neanche dargli il beneficio del dubbio hai stabilito non ti piaceva.

Io devo dividermi tra un lavoro di merda, doveri di assistenza per un'anziana parente in preda a demenza senile, doveri filiali nei confronti di un genitore con difficoltà a svolgere il proprio lavoro in proprio, senza contare i doveri nel gestire un'amicizia che ora più che mai ha bisogno del mio aiuto E la relazione con una ragazza capricciosa che mi usa come antistress per sfuggire ad una situazione familiare opprimente (???).

Secondo i tuoi parametri per la sintomatica da stress, quale sarebbe la tua diagnosi sulla mia situazione?

Cancro al fegato?

Le donne con cui ho a che fare è facile capirle. A patto di avere il libretto d'istruzioni.

mercoledì 12 giugno 2013

626 sfumature di nero


A pensare male si commette peccato, ma il più delle volte ci si azzecca.
Giulio Andreotti
Un collega a lavoro si è rotto una gamba.

Merito suppongo dei lavori a cazzo di cane che un principale suppongo attaccato ai soldi più di un politico alla poltrona ha fatto fare talmente in economia che neppure un disperato avrebbe fatto per meno di venti euro.

Credo di essere stato il primo a capire l'entità del danno. Cioè, dubito che una semplice storta avrebbe fatto svenire per il dolore (non esagero: ero io che lo tenevo quando è crollato) il tizio.

Credo anche che il collega lavorasse in nero.
Non lo so per certo, ma prima di lavorare qui ho visto un solo collega portato personalmente dal principale al pronto soccorso.
E non per spirito umanitario. Ma per mettersi d'accordo sulla versione da fornire ai medici per non far scattare i sigilli nel cantiere.

Potrei anche sbagliarmi.
Dopotutto io stesso ho finalmente beneficiato di un contratto.
E per quanto non esattamente abbondanti datori di lavoro seriamente preoccupati per la salute dei propri dipendenti non sono poi così rari.

lunedì 10 giugno 2013

The rise of Captain Sodomy


Ho scoperto che dalle parti di Torino c'è una specie di campo dove per duecento euro t'insegnano a pilotare un carro armato.

Ne ho parlato a lavoro, manifestando il mio interesse a provare l'esperienza.
La responsabile del personale ha detto che in effetti mi ci vedrebbe a fare il soldato.

Sono abituato a soprannomi come "Maggiore Hartman" o "Generale", ma questa rivelazione è stata uno shock.

Non ho mai pensato seriamente all'idea della carriera militare, anzi: al momento di venire riformato ai tre giorni, quando la leva era obbligatoria, non ho resistito all'idea di esibirmi in un passo dell'oca culminante con un fianco destr e un "CIUPAAAAAAAAAAAAA!!!!!!!!!" con tanto di toccata di coglioni proprio davanti all'ingresso della caserma.

Col senno di poi ammetto che l'esperienza mi avrebbe fatto davvero un gran bene.

Cioè, di base sono pacifista, e sono convinto che non esista disputa che non possa essere risolta con una conversazione amichevole davanti ad un paio di pinte di scura o una scopata.

Però sono pragmatico, e so anche che se il tuo avversario non ha la minima intenzione di parlare devi essere in grado di rimetterlo in riga.

Ora che ci penso, sono teoricamente in grado di preparare uno spray al peperoncino usando un microonde, so che con un affondo mirato potrei teoricamente essere in grado di recidere la giugulare esterna di un ipotetico aggressore usando il coltello del pane (so di cosa parlo: ultimamente mi ci sono quasi disossato un dito), e so tirare con l'arco (non ai livelli di Legolas, ma uno ci pensa due volte ad avanzare se lo tieni sotto tiro).

Mi sa che devo seriamente parlare con uno strizzacervelli.

giovedì 6 giugno 2013

Non ho un cazzo da fare #36


Per cazzeggiare un po' ho fatto il Test Coggiati, un test per aiutare le persone con Disagio di identità di Genere  a capire il proprio genere di appartenenza.

è saltato fuori che sono androgino.

Suddetto test oltre a rassicurarmi sulla mia (presunta) condizione consiglia anche di partecipare a "Giochi di genere".

Non ho trovato su internet nulla che spiegasse chiaramente cosa s'intenda per "Giochi di genere". Se devo dar retta al mio istinto credo sia qualcosa che ha a che fare con la foto che ho postato.

Effettivamente potrebbe essere divertente.

Quando ti ho vista sederti al tavolo, oggi, ho pensato che eri l'ennesima oca con più trucco che cervello.

Perché hai dovuto aprire la bocca e fugare ogni dubbio?

venerdì 31 maggio 2013

A lovas piace...



...bere responsabilmente.

mercoledì 29 maggio 2013

Dubbi amletici


ALLORA

A lavoro si cominciano a fare i contratti.
Probabilmente perché l'Entità Divina Che Chiamo Datore Di Lavoro avrà notato qualche zelante dipendente dell'ispettorato del lavoro cospargere di lubrificante un rotolo di dimensioni non indifferenti di multe per violazione dello statuto dei lavoratori mentre prendeva le misure del suo deretano, ma a volte è piacevole pensare che la gente non sia del tutto stronza.

ORA

Ho di recente fatto un colloquio per quella che dovrebbe essere la mia professione.
La tipa responsabile del personale si è espressa con quella che è la formula standard in questi casi: "le faremo sapere", e se hai fatto qualche colloquio anche tu saprai che è un modo gentile per dire "non c'interessi ma non voglio demoralizzarti".
Però la tizia in questione dice che le ho fatto una buona impressione (e ha anche un bel paio di tette).

QUINDI

La questione è: dire al principale di lasciarmi in nero (con ore dimezzate) per tenere aperto lo spiraglio, o firmare 'sto cazzo di contratto stagionale per avere quel minimo sindacale di contributi + una puzza di liquidazione?

UHMMMMMM, dov'è che si firma?

venerdì 24 maggio 2013

Sono un fottuto caso umano - Lovas e l'autostima


Servendo i piatti ad una tavolata di Desperate Housewives (fighe) in ghingheri con figlie (ancora più fighe) a seguito

Miss Tatto: "Dopo però facciamoci mandare l'altro cameriere, quello carino"

Lovas (sorridendo):"grazie per l'attestato di stima"

Risate generali e faccia paonazza di Miss Tatto.

Collega: "Ammazza che stronze"

Lovas (facendo l'occhiolino): "Aspetta che stacchi dal turno e che gli passi in borghese, senza occhiali."

Due ore dopo

Lovas: "Hai visto la faccia che hanno fatto quando mi hanno visto senza occhiali?"

Collega: "No, che faccia hanno fatto?"

Lovas: "Che ne so, senza occhiali non vedo un cazzo..."