Lettori fissi

sabato 30 marzo 2013

Domani è Pasqua...

... quando i bimbi si sveglieranno romperanno uova di cioccolata. Io mi romperò le palle.

Non perché mi freghi qualcosa di Pasqua. è solo perché è un fottuto giorno di festa e sul libro delle prenotazioni c'è una velata minaccia di morte per chiunque si azzardi a prendere altre prenotazioni.

giovedì 28 marzo 2013

Passeggiata per la Città Eterna (con annessa Eterna rottura di coglioni)

Ho Roma a un tiro di schioppo da casa; ma fra cazzi e smazzi non ho mai il tempo per godermela come si deve.

Saltimbanco a Piazza del Popolo


 Ho sentito di tizi che porterebbero gente sul palmo della mano. Questi hanno esagerato la cosa.


Il tizio vestito da Jacko ha fatto furore. Un paio di ragazzini si son voluti far fare l'autografo. Potrei sbagliarmi, ma credo di aver visto con la coda dell'occhio il papà con la mano pronta sullo spray al peperoncino (della serie: non si sa mai).

Breakdancers su Via del Corso


Vetturino a Piazza di Spagna


Una volta volevo proporre un giretto romantico ad una mia ex. Quando mi hanno detto il prezzo mi sono scoperto molto meno romantico di quanto pensassi...

Caldarrostaro a Piazza di Spagna


Li trovi dappertutto. Mi sorprende che non abbiano ancora deciso di considerarli al pari di complementi d'arredo urbani viventi.

Altarino alla stazione Eur Magliana


Sulla targhetta c'è scritto che è stato fatto per ricordare il Giubileo del 2000 (cazzo sono già passati tredici anni...). Non escludo venga usato dai pendolari per pregare che la metro arrivi in orario.

Sono sicuro ci sarebbe scappata pure una passeggiata a via Cavour, se Princess Nympho non avesse cominciato una tiritera di capricci (devo andare al bagno; sono stanca; ho fame; mi fanno male i piedi) che avrebbe messo in imbarazzo un ragazzino di cinque anni.

mercoledì 27 marzo 2013

Quando mi capita di andare nei cessi pubblici non riesco mai a pisciare dritto: perché mi ammazzo dalle risate a leggere gli annunci sui muri...





lunedì 25 marzo 2013

Siamo tutti un po' troll...




leggi il post originale ->

Sono un fottuto caso umano - Lovas e la vodka aromatizzata



Il fotti-renne è una specialità allucinogena a base di rum e maria in infusione tipica di Portland, un po' come le orecchiette alle cime di rapa in Puglia.

Non ho rum ne' maria. Però ho un boccione di vodka a buon mercato e dei rametti di liquirizia.

Ho lasciato in infusione la liquirizia nella vodka per una settimana.

Il sapore non è male: prima senti la vodka. Poi il sapore di legno della radice. Dopo ti rimane il retrogusto di liquiriza.

Dicono che la grappa alla liquirizia aiuti a digerire. Vediamo se questa riesce a farmi digerire certi rospi...




venerdì 22 marzo 2013

Non ho un cazzo da fare #34

Foto by Kern
Google Analytics dovrebbe servire ad un webmaster per capire (tra le altre cose) cosa cerca in realtà la gente quando arriva sul sito.

Come da titolo, oggi l'ho usato. E queste sono le parole chiave che a quanto pare portano da queste parti.

#01 - (Not Provided)

#02 - sperma

#03 - pornoguerrilla

#04 - Alan ford citazioni

#05 - cazzo sborra taranto

#06 - foto di sperma

#07 - ho un cazzone enorme

#08 - non voglio cantar vittoria troppo presto

#09 - sperma?

Quattro voci su nove hanno a che fare con il liquido seminale maschile.

Deduco che chi trova 'sto blog in realtà cercava una banca del seme...

Un amico mi ha suggerito di iscrivermi su Tagged...


...e l'ho fatto. Credimi o no, ma l'ho fatto solo per curiosità.

Queste sono le persone che dovrei incontrare.



Se vivessi in un mondo ideale. E se me ne fregasse qualcosa...

P.S. - quando controllo le mail, quelle dei siti a cui sono iscritto le cestino direttamente. Invece devo dire che è divertente.

giovedì 21 marzo 2013

Secondo Twitter Rocco Siffredi e Vittorio Sgarbi sono simili...




...in effetti la differenza tra i due è puramente accademica;

Uno ha fatto fortuna usando il cazzo;

L'altro ha fatto fortuna dicendo cazzate

mercoledì 20 marzo 2013

Sono un fottuto caso umano - Lovas e i flirt sul lavoro





Il Sogno Erotico Che Viene Dal Freddo si siede su una cassa di bottiglie vuote. A gambe larghe. Quando realizza la cosa mi guarda e alza il sopracciglio:

Sogno Erotico Che Viene Dal Freddo: "che dici, riesco a farne sparire una qua in mezzo?"

Io (prendendo di nascosto a cazzotti l'erezione istantanea): "Se ci riesci voglio sposarti".

Massaggio le spalle della Cassiera Quarantenne Col Fisico Da Pornostar Anni 80. Geme. Quando smetto:

Cassiera Quarantenne Col Fisico Da Pornostar Anni 80: "Bè, che fai ti fermi?"

Continuo. 

Cassiera Quarantenne Col Fisico Da Pornostar Anni 80: "Sai che li fai proprio bene i massaggi?"

Io: "So di avere seri problemi a pensarlo, ma la fai sembrare una cosa erotica"

Non sono bravo a capire le donne. Ma il suo sorriso mi lascia perplesso.

Tipa Della Contabilità: "Oi, Lovas, ti piace il pellicciotto?"

Io: "Da morire. L'ultima volta che ne ho visto uno era in un porno."

Tipa Della Contabilità: "Che vuoi dire, che mi fa sembrare una porcona?"

Io: "..."

domenica 17 marzo 2013

Il Manuale Di Lovas Kont per aspiranti stelline del porno amatoriale #1


Ho scoperto che i bambini non li portava la cicogna (anche se un uccello c'entrava sempre) quando ho cominciato a prendere confidenza col porno.

E avendo fruito di materiale pornografico per più di metà della mia vita penso di aver maturato una certa cognizione di causa.

Perché?


La prima cosa che devi mettere in chiaro è perché vorresti farti vedere come mamma t'ha fatta da gente che si è temperata il cazzo a furia di seghe.

  • Se lo fai per vendicarti del tuo ex, fidati: è assai probabile che tu ti stia divertendo molto più di lui. Se ciò non basta, il tuo sadismo è veramente a livelli abnormi. E per questo ti rispetto;
  • Se lo fai per fargli vedere cosa si è perso, permettimi di svelarti una cosina che forse ti sconvolgerà: avete scopato. Sa benissimo cosa si perde;
  • Se lo fai per esibizionismo, smetti di leggere: non ti serve;
  • Se lo fai perché qualcuno ti costringe a farlo fammi un fischio: ho una mazza da baseball che aspetta solo di essere scheggiata dagli incisivi del pezzo di merda.

Requisiti


Ma davvero ti sei fermata a leggere 'sto punto?

Devi farti vedere nuda da un branco di malati di figa che probabilmente non ne hanno mai vista una dal vivo (o al massimo un paio di volte a pagamento): hai tutto ciò che ti serve nel reggiseno, negli slip e nelle calze.

Età


Se sei ancora legalmente minorenne, smetti immediatamente di leggere: ci sono già troppi pezzi di merda pedofili in giro.



Se invece sei una donna che per delicatezza non chiamerò tardona ma matura, tranquillizzati: il genere milf e cougar va alla grande.

Pippe Mentali


Ho già parlato dell'esemplare di fauna maschile noto come malato di figa. è notoriamente di bocca buona, e segue alla lettera il precetto del B.C.R. (Basta Che Respiri).

Hai la cellulite? Le tette piccole? Le cosce col diametro delle colonne di San Pietro?

Tranquilla, donna: ci sarà sempre qualcuno che ti dedicherà una sega.

-> leggi la seconda parte

sabato 16 marzo 2013

Non ho un cazzo da fare #33

Annunci nei cessi pubblici dell'area di servizio.





giovedì 14 marzo 2013

Riflessioni sulla tazza del cesso #25


Se c'è qualcosa di cui tendo ad abusare (a parte caffè, sigarette e masturbazione) è il termine "odiare".

Può darmi fastidio l'odore del tuo respiro quando parli;
O potrei provare il desiderio di pisciare nel boccale di birra che tracanni come se non esistesse un domani;
Ma è un fastidio che generalmente dura il tempo di una scoreggia.

La verita è che io non odio (quasi) nessuno. Provo indifferenza, ma non odio.

A parte qualche rara eccezione.

Come chi mi sbatte in faccia il proprio benessere con l'esplicito intento di farmi sentire (inutilmente) un morto di fame;
O come chi approfitta della propria raccomandazione per fare i propri porci comodi guardandoti dall'alto in basso con un ghigno di superiorità stampato sulla faccia di merda;
O chi vorrebbe farmi perdere il rispetto per la donna che amo vantando i numeri da film porno quando ancora stava con lei (numeri da tempo superati dal sottoscritto) perché ancora gli brucia il fatto di non essere riuscito a tenersela stretta.

Questa è la gente che odio.

Gente che dovrebbe tener presente che non occorre ricetta per Guttalax o altri lassativi da banco.


mercoledì 13 marzo 2013

Non ho un cazzo da fare - Speciale ritorsioni



Ho una lista.

Per essere precisi, una lista di gente di cui per non essere troppo volgare dirò semplicemente che ha fatto in modo di meritarsi una vendetta bastarda.

Il guttalax è sempre stata la mia arma di ritorsione preferita.

Ma questa, beh, devo dire che è molto interessante...

sabato 9 marzo 2013

Domanda e offerta


Dalle mie parti una volta c'era un negozio di articoli etnici.

Non ti dirò stronzate: l'unico motivo per cui ricordo che c'era è perché vendevano cazzi di legno. Davvero. Credo fossero un feticcio per qualche rito della fertilità di qualche tribù di qualche parte del mondo.

Nessuno sa il motivo per cui abbia chiuso, ma ho notato che l'ha fatto più o meno un mese dopo aver smesso di vendere quegli affari.

Sono un fottuto caso umano - Lovas e l'idea fissa


Una collega si china per raccogliere una bustina di zucchero caduta e io riesco ad apprezzare la lingerie di pizzo nero semi trasparente che fa capolino dai pantaloni sdruciti della tuta.

Un'amica pubblica le foto della laurea e l'unica cosa che riesco a notare è lo stacco di coscia da porto d'armi che farebbe venire un'erezione pure ad un impotente.

Duchessa Vorrei Ma Non Posso mi ha lasciato la memoria da cui devo prendere le foto per fare un filmino da mettere sul suo faccialibro. Però si è dimenticata di cancellare la cartella degli autoscatti in cui ha il boschetto all'aria.

Princess Nympho m'informa che stasera ha casa libera. E di portare la videocamera.

E nonostante tutto non posso fare a meno di pensare che a sedici anni il porno occupava molto di più i miei pensieri.

martedì 5 marzo 2013

Fanculo tu e il tablet...



Duchessa Vorrei Ma Non Posso: "Oi, Lovas, lo vuoi un tablet usato?"

Lovas: "No, grazie."

Duchessa: "Come mai? Guarda che è figo: è pieno di giochi"

Davvero? Che scoperta incredibile! E ora che ci faccio con la PSP?

Lovas: "No, Duchessa. Ti ringrazio ma un tablet non è nei miei progetti per il futuro prossimo"

Duchessa: "Davvero? E come mai?"

Un pacchetto di cazzi propri mai, vero?

Lovas: "Tanto per cominciare, non ne ho bisogno. E poi ultimamente sono un po' ristretto di soldi."

Duchessa: "Ma come fai a stare sempre senza soldi?!"

Lovas: "Ho delle spese"

Duchessa: "Ma non dire cazzate! Che spese potrai mai avere?"

Lovas: "A parte assicurazione, bollo, bolletta del telefono, benzina e cazzi vari? [sarcasmo]Hai proprio ragione, sono solo un tirchio di merda[/sarcasmo]."

venerdì 1 marzo 2013

Cinque giorni dopo


Cinque giorni sulla tazza del cesso.

A mangiare niente di diverso da riso bollito in quantità tale da poter cagare onigiri.

A farmi cocktail di tè, limone, enterogermina e imodium.

A non poter toccare caffè e/o sigarette senza il rischio di lasciare una bava marrone tipo lumaca nel tragitto fino al cesso.

Ce n'è abbastanza da far irritare un bradipo in stato vegetativo. Ma non è questo che mi fa girare le parti pendule del mio essere fisico.

Perdere cinque giorni di paga per un'influenza intestinale di merda.

Questo è quello che mi manda davvero, totalmente e definitivamente fuori di cervello.