Lettori fissi

mercoledì 3 aprile 2013

Il Manuale di Lovas Kont per aspiranti stelline del porno amatoriale #2

Salve, sono Lovas Kont: forse ti ricorderai di me per la serie di saggi "riflessioni sulla tazza del cesso", "Flatulenza come espressione di dissenso politico" e "manifesto fancazzista del fronte terroristico per la deturpazione del cesso pubblico" (o lo faresti se le case editrici avessero ritenuto opportuno pubblicarli), e sono qui per presentare la seconda parte del Manuale Di Lovas Kont Per Aspiranti Stelline Del Porno Amatoriale.

Anonimato o notorietà?


Una cosa che ti ritroverai a dover fare è decidere se metterci (oltre a tette culo e passera) la faccia o meno.
Di getto ti direi di metterci pure quella. Tanto, fatto trenta...
A mente fredda tieni presente che quello che oggi ti pare divertente fra un paio d'anni potrebbe essere motivo d'imbarazzo.  Soprattutto se il tizio che deciderà se assumerti o meno ti avrà già visto esibire le grazie.

Se opti per l'anonimato (l'identità segreta è sempre divertente) evita di ritoccare le foto per cancellare la faccia: sa troppo di posticcio e (almeno a me) smorza l'arrapamento.

Esistono modi migliori per usare photoshop
Dacci dentro di maschere, che aiutano pure a crearti un personaggio: basta un po' di fantasia per mettere insieme due stronzate e renderti più interessante (*).


Nudo integrale o parziale?

Amatoriale va bene: ma se uno cerca foto o video su internet lo fa per vedere roba che la ragazza col cazzo che gli farebbe vedere (o fare, ma questo è un altro discorso).

Un paio di autoreggenti dal cinese costano poco e fanno sempre la loro porca figura.



Molto, ma mooolto porca figura

Ah, quasi dimenticavo: non dimenticare di abbinarci un paio di scarpe a tua scelta (io ho un feticismo per i tacchi a spillo).

Rasata o naturale?


Se non è bastato tutto l'ambaradan scatenato dagli ambientalisti per farti capire che il disboscamento selvaggio è una stronzata, pensa a questo:

#01 - Presumo tu ti faccia la ceretta. Non l'ho mai fatta ma tutte le ragazze che conosco ne parlano come una tortura: pensa a farla lì;

#02 - L'ultima volta che io ho provato a rasarmi da quelle parti sono stato con un prurito tale che la gente mi evitava per timore che avessi le piattole;

#03 - Se te la rasi la gente penserà subito ai porno con attrici professioniste e tutto l'alone di amatorialità svanirà come una scorreggia nell'aria;

#04 - A me la figa senza peli fa tornare in mente quando cambiavo pannolini a mia sorella: se vuoi farmi passare la voglia di scopare o di farmi una sega pensando a te, depilati.

Tatuaggi, piercing e cazzate simili


Se hai scelto l'anonimato spiegami a che cazzo ti serve mettere una maschera quando il tatuaggio o il piercing che tutti quelli che ti conoscono hanno visto ti permetterà comunque di essere riconosciuta?
Se hai piercing toglili, se hai tatuaggi coprili con qualcosa (un foulard, una bandana, pure un coprispalle di merda va bene)

-> leggi la prima parte

(*) pure così in campana: ricordi la storia della segretaria del PD che ha fatto un porno ed è stata riconosciuta?

Nessun commento:

Posta un commento