Lettori fissi

martedì 23 luglio 2013

Sono un fottuto caso umano - Lovas e le lingue


Il lavapiatti egiziano mi sta insegnando alcuni insulti in arabo. Ho imparato l'equivalente arabo di "la puttana di tua madre", "che cazzo vuoi" e "infedele". Ok, quest'ultima non è che abbia una vera utilità se diretta al sottoscritto, visto che effettivamente non sono credente, ma certe cose è sempre utile saperle.

In cambio, io gli sto insegnando le basi del turpiloquio romano, con particolare attenzione alle varie sfumature del "li mortacci tua", comprese le varianti che includono la partecipazione di mamme, nonni e altri familiari dell'insultato.

Questo si che è uno scambio culturale.

2 commenti:

  1. cavoli voglio anche io lezioni da te;) !!!! Soprattutto perché tra dieci giorni vado a Roma :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Tranquilla Mafy, con un bel vaffanculo si risolvono molte situazioni quotidiane ;-)

      Comunque, tieni sempre a mente che "li mortacci tua" è sempre gettonata, e puoi anche arricchirla e farla diventare "li mortacci tua e de chi nun te lo dice co' 'na mano arzata"

      ah, ci sarebbe pure "l'anima de li mejo mortàcci tùa e de chi nun te lo dice"

      Insomma, i morti a roma vanno bene :-D

      Elimina