Lettori fissi

giovedì 11 dicembre 2014

Nuovi capi. Stessa Storia

La cara vecchia Responsabile Del Personale, per motivi di salute, non fa attualmente parte dell'attuale staff lavorativo. A tempo indeterminato.

Potrebbe tornare una volta passate le feste.

Per il suo bene (mi riferisco al carico di stress incompatibile con quello che la vox populi sostiene essere il motivo della sua malattia), mi auguro di non vederla più.

A farne le veci in sua assenza è stato promosso un tizio che pochi secondi prima della notizia era il miglior compagnone con cui avresti mai avuto la fortuna di lavorare.

Ora è in pieno trip da potere. Con tutte le conseguenze (negative) del caso.

Malgrado le mire da piccolo dittatore centroamericano è a suo modo paritario. Ha dato il via libera all’assunzione di ragazze.

Nella graziosa persona della sua attuale fidanzata.

lunedì 10 novembre 2014

Buona Lettura

Quando ancora stavamo insieme, "Tre Metri Sopra Il Cielo" fu uno dei (pochi) libri che La Giunonica lesse con interesse.

La scontai tutta: oltre a sorbirmi interi paragrafi ripetuti a memoria (tra l'altro con un talento recitativo inferiore a Flavia Vento) quando litigavamo, ho dovuto resistere agli assalti della sua personale crociata per trasformarmi in una brutta copia di Riccardo Scamorza.

I danni che quel fottuto libro ha causato sono secondi solo al "Mein Kampf" di Hitler.

Cambio veloce di scena: giorni nostri. Altro caso editoriale. Stavolta è "Cinquanta Sfumature di Grigio".
Princess Nympho ci ha messo due giorni a finirlo. Ovviamente ha letto pure i due seguiti.

Una tragedia che si ripete? Non so.

Quello che so è che nel caso precedente La Giunonica non stilò una lista di pratiche e giochini che voleva provare.

sabato 11 ottobre 2014

Messer Lovas e le sue pippe mentali

Princess Nympho organizza uno scherzo (ai miei danni) con la cugina: l'ha fatta nascondere dietro la  porta di casa sperando che, colto dal mio solito attacco di arrapamento, cominciassi l'opera di preliminari.
Peccato abbia visto il pacchetto di sigarette della cugina e abbia sgamato il tutto.
Ancora non ho capito se ho evitato una figura di merda o se ho mancato l'occasione di fare una cosa a  tre

mercoledì 8 ottobre 2014

Sono un fottuto caso umano - Lovas e il massaggio prostatico

"C'è qualcosa che non mi convince in quella massaggiatrice..."
è da un sacco che sento parlare di massaggio prostatico, vale a dire la pratica in cui si stimola la prostata infilandosi oggetti di varia natura su per il culo.

Princess Nympho si è dimostrata più che interessata alla cosa ( una specie di vendetta? boh), e se devo essere sincero neppure a me l'idea sembrava (eccessivamente) malvagia.

Un paio di settimane fa ho deciso di provare. Da solo.

Non volevo usare le dita, ma il cinese di fiducia dove ho sempre visto dei potenziali pseudo sex toys proprio quel giorno aveva terminato le banane giocattolo.
Ora che ci penso questo spiega l'aumento di sorrisi nelle massaie che spesso vedo servirsi da lui.

E non volevo neppure usare il sapone intimo come lubrificante, ma una volta scoperto che avevo dimenticato il gel della durex a casa di Princess Nympho, e che in casa si consuma crema idratante come se dovessimo rivitalizzare la mummia di Nefertiti, beh, non è che avessi molta scelta.

A parte rimandare l'esperienza di un paio di giorni...

Com'è stato? Se dovessi dar retta a questi tizi, mi sarei dovuto sentir "liquefare il cervello". Se voglio liquefarmi il cervello mi sparo un paio di puntate di "Mistero".
L'unica sensazione degna di nota che ho provato è stata di cagare al contrario.

Il punto è che nonostante sia riuscito a ficcarmi quattro dita non sono riuscito a trovare la prostata. (leggendo qui ho scoperto che prima dovevo essere eccitato. Cosa che decisamente non ero).

Se non altro ho scoperto che, in caso dovessi (ri)provare il sesso anale da passivo, non proverei dolore.

Semmai dovessi riprovare l'esperienza, mi affiderò a qualcuno che sa dove mettere le mani. Letteralmente.
È così ricomincio a scrivere. Non che me ne fosse passata la voglia sia chiaro.
Il fatto è che quando ti ritrovi come me a dover conciliare vita privata e turni di sessanta ore settimanali, beh, diciamo che fai fatica ad entrare nel mood adatto per fare quelle cose che fino a poco tempo fa non riuscivi ad immaginare di vivere senza.

Sto cercando di porre rimedio a questa cosa.

Spero di darti mie notizie a breve.

mercoledì 20 agosto 2014

Sono un fottuto caso umano - Lovas e gli antistress



Dopo una giornata feriale caratterizzata da quattrocento coperti, sotto personale, e dalla completa mancanza, se non di comprensione, di educazione da parte dei clienti:

Cassiera Quarantenne Col Fisico Da Porno Star Anni 80: -Abbiamo proprio bisogno di prenderci delle ferie...-

Lovas: -Non io. Io ho solo bisogno di veder qualcuno morire di una morte lenta e dolorosa.-

Cassiera Quarantenne Col Fisico Da Porno Star Anni 80: -Cavolo Lovas, non ti facevo così estremo...-

Lovas: -Non immagini quanto.-

lunedì 11 agosto 2014

Sono Un Fottuto Caso Umano - Lovas e le proposte indecenti


C'è un cliente più o meno fisso che, stando alle chiacchiere dei colleghi, sarebbe un volto noto della televisione.

Io non l'ho mai visto.

Una sera che lo stavo servendo mi dice che mi vedrebbe bene a fare tv, e di lasciarmi il numero prima di andare via.

Poco dopo un collega mi si avvicina e mi dice che il tizio è gay.

Collega: -ma lo sai che a uno che lavorava qui ha offerto cento euro per le mutande che indossava? Cioè, tu che avresti fatto?-

Lovas: -Per cento euro sulle mutande gli lasciavo anche la sgommata.-


giovedì 7 agosto 2014

Un collega non riesce a prendere servizio se prima non si fa una canna.

Io evito sempre.

Mi chiedo chi dei due abbia torto

sabato 26 luglio 2014

È sabato

Ieri ho fatto le due. A lavoro.

La sveglia suona alle sette e mezza.

Devo attaccare a lavoro con le palpebre chiuse a saracinesca.

Prima di uscire sento la donna delle pulizie rumena che rimpiange causescu perché "almeno a quei tempi era solo il comunismo a rubare".

Buongiorno!

venerdì 25 luglio 2014

Mi stanno spuntando le tette

O qualcuno mi sta dando estrogeni di nascosto, oppure mi sa che è il caso di darmi una regolata coi krapfen alla marmellata...

giovedì 17 luglio 2014

Sono un fottuto caso umano - Lovas e il matrimonio


"Sono contraria al matrimonio: perché devo buttare tutti 'sti soldi per una festa in maschera?" Responsabile Degli Ordini

Princess Nympho sogna invece di sposarsi in chiesa, con l'abito bianco e tutto.

Del matrimonio a me non importa un cazzo: se voglio passare il resto della mia vita con qualcuno non mi serve il permesso del parroco, del sindaco o dell'anima de li mortacci loro.

Ma è il suo sogno nel cassetto, qualcosa che la renderebbe felice: se proprio lo faccio lo faccio per lei e solo per lei.

P.S. Abbiamo cominciato a mettere da parte i soldi per qualunque evenienza. Nella testa so di essere disposto a fare 'sto passo. Nelle frattaglie a volte ho l'idea che sto pagando la cella in cui sconterò l'ergastolo.

mercoledì 9 luglio 2014

Colpito e affondato


Responsabile Degli Ordini: -Hai notato come i fornitori ti chiamino "tesoro" solo quando li paghi?-

Lovas: -Bah, io ti ci chiamo a prescindere-

Responsabile Degli Ordini (ammiccando): -Lo so. è per questo che ti amo-

Lovas: -Attenta a non farti sentire dalla mia ragazza-

Responsabile Degli Ordini: -Se è gelosa di me ha davvero dei problemi-

Lovas: -Perché?-

Responsabile Degli Ordini: -Ma dai, Lovas, ci conosciamo da tanto di quel tempo che ormai ti considero asessuato!-

Non mi disturba il fatto che mi consideri asessuato.

Mi rattrista che lo dica facendomi vedere la brasiliana mentre si china per sistemare i cassetti.

venerdì 4 luglio 2014

Ottimo consiglio

Uno dei fornitori oggi aveva la maglietta di Kill'em All dei Metallica

Cassiera Non Bella Ma Fascinosa: -Bella maglietta!-

Lovas: -E ottimo consiglio...-

La psicologia del culo


"Sono sempre stata curiosa, quindi ho provato di tutto nella vita. Perciò si, ho provato anche quello. E se devo essere sincera, mi è piaciuto. Io penso che il culo, in fondo, sia uno psicologo: se riconosce uno che ci sa fare si apre, se no rimane una via a senso unico. Altrimenti non si spiegherebbe come riusciamo a fare degli stronzi di dimensioni mostruose senza sentire dolore."

Pensiero realmente espresso da una signora (di cui per altro ho già parlato), amica di lunga data di una collega con cui saltuariamente esco per una birra in compagnia, a proposito del sesso anale

L'unica volta in cui ho rimpianto di non avere acceso il registratore del telefono.

giovedì 3 luglio 2014

In caso di vendetta assicurarsi di esserne capaci

Da un mesetto a questa parte sono stato affrancato dal fardello dei turni mattutini in favore di quelli che chi ha una certa familiarità col gergo del mio amato posto di lavoro chiamerebbe “spezzati di merda”.

Ho un’autostima abbastanza scarsa per pensare che abbiano trovato qualcuno che riesca a gestire l’apertura meglio del sottoscritto.

Amen. E ‘sti cazzi.

Se non che mi sono giunte voci che tale cambio sia dovuto ad una ripicca per non essermi rivelato disponibile a sacrificare, durante una settimana di turni serali, la mia unica sera libera (sera per cui da tempo avevo preso impegni) per coprire un collega assente.

Tralasciando il fatto che, al di fuori di quel ristorante di merda, io abbia una fottutissima vita;

Tralasciando il fatto che abbia dimostrato in più di un’occasione di essere disponibile a mettere una pezza alle loro cazzate (compreso lavorare sedici ore filate);

Tralasciando queste e altre cose, non hanno considerato una cosa: l’anno scorso, nel medesimo periodo, facevo quotidianamente turni anche di dodici ore filate, dormendo mediamente cinque ore a notte.

La loro “vendetta” si riduce quindi al concedermi più ore di sonno e più mance per il semplice fatto di farmi lavorare in due tornate.

Non so te, ma a me la cosa fa pisciare sotto dalle risate.

lunedì 30 giugno 2014

Oi kore, ho seguito il tuo consiglio!

mercoledì 25 giugno 2014

Sono un fottuto caso umano - Lovas e le piccole cose

Da qualche parte ho letto di un tipo che diceva una cosa del tipo: "felicità è guardare il lato buono in qualunque situazione.

Ho sempre pensato fosse una stronzata.

Fino a stasera.

Dopotutto, stare stravaccati in veranda, a tracannare una coca dopo una giornata del cazzo, fumando e godendosi quel venticello fresco, beh, non è mica tanto male.

domenica 22 giugno 2014

Non ricordo l'ultima volta che ho attaccato senza provare l'irresistibile impulso di uccidere chiunque avesse avuto la sfortuna di incrociare il mio sguardo.

Veramente non ricordo neppure se ho mai attaccato senza provare l'irresistibile impulso di uccidere chiunque avesse avuto la sfortuna di incrociare il mio sguardo.

sabato 21 giugno 2014

Sono un fottuto caso umano - Lovas e il tempismo



Attraverso un periodo in cui troverei arrapante la casalinga che porta fuori la spazzatura in ciabatte, vestaglia e bigodini.

Più o meno contemporaneamente Princess Nympho ha subito quello che ha scelto di chiamare "calo del desiderio".

E sentendola pensare ad alta voce sulle cose che ha da fare mentre ho la lingua sul suo clitoride, beh, non sono riuscito a darle torto.

O la routine alla fine ha avuto la meglio, o sto perdendo colpi.

Princess Nympho: -Tu che c'entri? è una cosa mia.-

Lovas: -Beh, certe cose si fanno in due no?-

Princess Nympho: -E chi ha detto che si possono fare solo in due?-



venerdì 20 giugno 2014

Due stronzate al volo

Mi sono iscritto a Nipple.io

Se mi chiedi cos'è, beh, diciamo che è un diario in cui segni:

  • Quando fai roba;
  • Con chi fai roba (nome, sommaria descrizione fisica, provenienza, etnia etc);
  • Dove fai roba (città, a casa, all'aperto...);
  • Come fai roba (che posizioni, se usi lubrificante o altri gingilli.
C'è pure una parte con le statistiche globali (sapevi che solo il venti percento di quelli che fanno sesso anale usano lubrificanti?).

Finora c'ho segnato la pugnetta mattutina e la sveltina pidocchiosa di ieri con Princess Nympho, sarà per questo che la mia durata media risulta essere la metà della media mondiale?

Mi sono fatto una specie di sigaretta elettronica

Di quelle che si vendono in edicola.

Niente liquido, niente nicotina, niente hit in gola: solo un (vago) gusto di tabacco quando aspiri.

Ho speso dieci euro per avere l'equivalente gustativo di quando tiri da una sigaretta spenta.

 Ho il mal di gola a giugno.

 È l'unico motivo per cui mi ritrovo a fare il verso ad Hannibal di A-Team con un sigaro al caffè.

giovedì 19 giugno 2014

È in momenti come questo, quando vedo una signora sui cinquant'anni con un vestito leggero a fiori poco sotto il ginocchio e decolte bianche che pare appena uscita da un porno anni ottanta, è li che realizzo che un frutto è tanto più gustoso quanto più è maturo.

mercoledì 18 giugno 2014

L'Entità Divina Ha Che Chiamo Datore Di Lavoro ha indetto una nuova e urgente riunione. La terza in questo bimestre.

Pensavamo avesse da darci qualche buona notizia, tipo che avesse deciso di fornirci di una macchina del ghiaccio o di un congelatore in un posto strategicamente migliore.

O che avesse finalmente deciso di sfanculare il tizio della manutenzione che una cosa aggiusta e tre ne sfascia.

Macché.

Il tema dell'incontro è stato il "bisogno di vedere professionalità nel servizio". E chi se ne importa se rispetto all'anno scorso abbiamo fatto il dieci per cento di coperti in più con un quinto del personale in meno.

Ma il momento più bello è stato quando uno di noi, precedendomi, se ne è uscito con:

"Vuoi professionalità? Licenzia tutti e assumi dei professionisti. E in bocca al lupo a convincerli a lavorare per cinque euro l'ora senza contratto, ferie e malattie. E buona fortuna a insegnargli come funzionano le cose qui in tempo per la stagione."

venerdì 13 giugno 2014

Sono un fottuto caso umano - Lovas e il romanticismo


Lovas: -Mi sa che mi sono innamorato della ragazza al tavolo 2-

Collega: -Hai ragione, anch'io me la inculerei a sangue-

Lovas: -Nah, una così non la inculi, la sposi.-

Collega: -O la inculi in abito da sposa-

Lovas: -...hai classe. Non lasciare che ti dicano altrimenti.-

mercoledì 4 giugno 2014

Ho appena scoperto che il centro commerciale che ho vicino casa vende, nel reparto etnico, pannocchie di mais "morado".

Sono tre settimane che bazzico siti di fissati con l'home-brewing, e l'idea di cimentarmi in una versione personale della "chicha morada" si fa sempre più insistente...

Sono un fottuto caso umano - Princess Nympho e l'arte di arrangiarsi


Princess Nympho domani ha un colloquio.

Ho svariati motivi per essere contento della cosa, di cui il più importante è la volontà di P.N. di dedicarsi al porno amatoriale per arrotondare finché non salta fuori qualcosa.

Questa per lo meno è l'idea che mi sono fatto quando mi ha chiesto se quelli che caricano video porno personali su Youporn hanno la possibilità di guadagnarci qualcosa.

lunedì 26 maggio 2014

Andata e Ritorno


Mi sono preso le ferie.

Non perché avessi bisogno di staccare la spina, sia chiaro. Cioè, ne avevo bisogno ma sarei riuscito a reggere l'estate con al massimo un paio di sgozzati all'attivo.

No, le ho prese perché sono stato invitato ad un matrimonio: la nipote della sorella della zia della cugina acquisita di Princess Nympho.

Tre giorni. Venerdì, sabato e domenica. All'alba della stagione estiva. So che quando torno me la faranno pagare cara con gli interessi.

L'esperienza non è stata priva di insegnamenti di cui i più importanti sono:

#01 Delle tante libertà cui la condivisione della stanza con i genitori di Princess Nympho mi ha privato, scoreggiare è quella che mi è mancata di più;

#02 Un matrimonio è una delle rare occasioni a cui una ragazza è consentito addobbarsi da pornodiva (dove con pornodiva intendo abitini con gonne e scollature inguinali e trampoli in loco dei tacchi) senza che nessuno le dia della zòccola;


#03 Il MIO matrimonio NON durerà dalle dieci di mattina alle due di notte;

#04 Per prendere quel cazzo di bouquet è capace di atti di terrorismo psicologico da guerra al terrore e mutilazioni sanguinarie. Se me lo chiedi: si, ha preso il mazzolino.

martedì 20 maggio 2014

To beer or not to beer



Bazzicando il sottoscritto Princess Nympho comincia ad apprezzare la birra, ma non ne berrebbe mai una intera.

Ufficialmente perché non è esattamente dietetica.

La vera ragione è che regge l'alcool come io reggo Gigi D'Alessio: un paio di sorsi abbondanti e comincia a ridere come una scema e perde le (poche) inibizioni che le restano.

So di cosa parlo: ho un video che lo prova.

P.S. In tutto questo continuo ad essere l'unico della comitiva a dare un senso a una serata al pub ordinando birra: ciò è veramente triste.

venerdì 2 maggio 2014

Sono un fottuto caso umano - Lovas e gli approcci scherzosi



Lovas: -Ma lo sai che sei proprio sexy con quella canotta rossa?-

Collega: -Ma se ho la femminilità di uno scaricatore di porto! Che ci trovi di sexy in me?-

Lovas: -Sei come un uomo, ma con le tette!(*)-

(*) Vabbè vabbè lo ammetto, non è farina del mio sacco: se vuoi approfondire cerca gli albi di Top 10 di Alan Moore.

martedì 29 aprile 2014

Sono un fottuto caso umano - Lovas e la birra



Non pigliamoci per il culo: a me la birra piace. Parecchio.

Ma ho un paio di amici che stanno cominciando a cagarmi il cazzo perché tutte le sere mi faccio una media di Strong Lager.

Ah già, non vi ho presentati (dove cazzo ho la testa, ultimamente?): quello gonfio è Fegato, mentre quello con le braccia corte è Portafogli.

Scherzi a parte, mi rendo conto che 'st'abitudine si sta facendo alquanto dispendiosa.

Il problema è che io e Princess Nympho abbiamo (troppi) amici allergici a idee nuove, e si finisce sempre al solito pub.

E sai com'è no? Per me andare al pub senza prendermi una birra è come andare a Fontana di Trevi e non buttare la monetina.

lunedì 21 aprile 2014

Sono un fottuto caso umano - Lovas e la sicurezza



Ho cambiato password d'accesso al mio conto on-line.

Le linee guida consigliano di sceglierne una complicata.

Missione compiuta: ho creato una password talmente complicata che ora non la ricordo più.

martedì 15 aprile 2014

Sono un fottuto caso umano - Lovas e i punti di vista



Princess Nympho comincia a chiedersi se il sottoscritto non stia cominciando ad esagerare con l'alcool.

Stronzate.

Mi farò si e no una pinta di scura. A sera.

E uno shot di whiskey.

E uno di rum.

lunedì 14 aprile 2014

Una caccola = un pulmino*



Riparare la clip della cinghia di una borsa con una graffetta e un paio di tronchesine: Fatto.

Costruire un'asta per microfono con un treppiedi, il manico di un rullo da imbianchino e nastro da pacchi: Fatto.

E c'è ancora chi viene a dirmi che guardare le serie di McGyver sia stato uno spreco di tempo.

*Citazione di Antonio Giuliani

A volte non capisco

Uno dei cuochi è diventato papà per la seconda volta. Spera che questa sia l'ultima.

Lovas: -Hai pensato alla vasectomia?-

Cuoco: -Sarebbe?-

Lovas: -Un piccolo intervento chirurgico: ti fanno un taglietto sullo scroto e...-

Cuoco: -Ma che sei scemo?-

Lovas: -Scusa, tu sei musulmano, giusto? Ti sei fatto circoncidere?-

Cuoco: -Si, e allora?-

Lovas: -E hai paura di un intervento traumaticamente parlando insignificante ma che ti permette di sparare a salve?-

Interesse professionale


La Responsabile Del Personale è tornata al lavoro dopo un mesetto di convalescenza.

Ha immediatamente indetto una riunione per correggere un paio di atteggiamenti del cazz poco professionali dello staff.

Riunione da cui mi ha personalmente esonerato, causando tra l'altro un certo disappunto in un collega.

Collega: -Di' un po': non è che ti vuole scopare?-

Ora che la convalescenza le ha disteso il viso posso dire che l'idea non mi dispiacerebbe.

P.S. Alla fine salta fuori che durante la riunione la tizia ha mosso appunti su tutti tranne che sul sottoscritto.
Essere gratificati per un lavoro che detesti: avevo dimenticato quanto potesse essere frustrante, per quanto lusinghiero.

Riflessioni sulla tazza del cesso #30


L'Entità Divina Che Chiamo Datore Di Lavoro guarnisce i dolci lasciati a scongelare con scaglie di moscerino tostato dallo scacciamosche elettrico cinese.

Si: stiamo parlando della stessa persona che quando deve stornare un caffè mi dice di usare il cervello.

mercoledì 9 aprile 2014

Ieri hanno disinfestato il locale...



Entità Divina Che Chiamo Datore Di Lavoro: -Oi Lovas, com'è andata la disinfestazione?-

Lovas: -Diciamo che sul menu potremmo aggiungere un nuovo piatto.-

E.D.C.C.D.D.L.: -Cioè?-

Lovas: -Pappardelle al ragù di blatta.-

Logorroica emorroica


Ho avuto modo di passare mezz'ora con La Concubina mentre aspettavo che Princess Nympho finisse di prepararsi.

Non ti serve sapere che si tratta della ragazza più superficiale, oca e vanesia che abbia mai conosciuto: ma solo che di tutti i doni che Madre Natura le ha fatto (è stata generosa, su questo sono onesto) la sintesi non figura tra di essi.

Potrebbe scrivere una fiction di dodici puntate su una tizia che esce mezz'ora per comprarsi un paio di scarpe.

O rimpolpare l'intreccio di un film porno.

martedì 1 aprile 2014

Oggi è il Primo Di Aprile...



Ed è il motivo per cui un certo pezzo di merda si è ritrovato con la foto del mio culo come sfondo del cellulare.

Se non è stupido come penso avrà di certo imparato due cose:

#1 Mai lasciare il cellulare incustodito;

#2 Fregare le mance è una brutta cosa. Fregarsi le mie è una condanna a morte.

What IF



Secondo voci non confermate la moglie dell'Entità Divina Che Chiamo Datore Di Lavoro sarebbe interessata a testare le mie doti amatorie.

O almeno questa sarebbe l'interpretazione dell'espressione dello sguardo con cui mi guarderebbe.

Verità o stronzata che sia, l'idea di fottermi la moglie dell'uomo che mi fotte i contributi da due anni suona molto, ma molto divertente.

lunedì 24 marzo 2014

Due motivi per farmi rodere il culo

Ho due amici.

Il primo ha finito a malapena le superiori.
Lavora da quando ha quattordici anni e non ha mai smesso di farsi il culo: una cosa che gli è tornata utile quando ha deciso di sposarsi.
La sua è una famiglia monoreddito: vuol dire che deve fare i salti mortali per riuscire a mantenere se stesso e la moglie.
Da quattro anni a questa parte non riesce a trovare un lavoro che duri più di un paio di mesi per volta.
Si arrangia come può: manovale, addetto ai bagagli, preparatore di torte, cameriere, padroncino.
Vorrebbe un figlio ma non può permetterselo.

Il secondo ha due lauree.
La seconda perché la prima laurea conseguita all'estero non era riconosciuta in Italia.
Ha tutte le qualità che vorrei possedere io:
è competente: butta giù script di configurazione come io butterei giù la lista delle figure di merda che faccio quotidianamente;
è un musicista versatile come pochi ne ho conosciuti: dagli uno strumento qualsiasi e tempo dieci minuti ha già capito le basi a livello istintivo;
Non sono un esperto in materia, ma è un biologo con i coglioni che fumano;
Non se la va a cercare, ma è uno che quando si tratta di venire alle mani ti rivolta come un calzino prima che tu possa renderti conto di cosa ti ha colpito.
Sta ancora finendo il dottorato.
Lavora praticamente gratis ed è spesso costretto a procurarsi i mezzi di cui ha bisogno per lavorare di tasca sua.
Si è visto rifiutare una collaborazione per via del classico raccomandato fatto passare avanti.
E rischia di rimanere bloccato per un anno a causa di una svista burocratica della segreteria dell'università.

In tutto questo mi ritrovo a pensare che con un lavoro di merda sottopagato, senza alcun tipo di contributo, malattia o della più piccola gratificazione verbale sono comunque più fortunato di loro.

E la cosa mi fa venire voglia di montare un rostro sulla macchina e di giocare a Carmageddon nella vita reale.

Ho un nascondiglio segreto in cui metto i soldi in attesa di versarli sul conto (operazione che fra assicurazione, manutenzione e spese impreviste è quasi un mese che non faccio).

Può capitare che fra una visita in banca e l'altra la mia riserva di contanti d'emergenza arrivi a contenere qualche paia di centinaia d'euro: malgrado ciò che dice certa gente sono una formica.

Oggi, mentre mettevo da parte la paga settimanale, ho scoperto che il nascondiglio segreto non è più tanto segreto, visto che era vuoto.

E questo vuol dire che ho un ladro in casa. Lo affermo con assoluta certezza: nascondo certa roba in posti in cui è fottutamente improbabile che venga trovata per caso.
Devi cercarla con impegno, aprendo cassetti, controllando scatole e sfogliando libri.

Ho due buoni motivi per essere incazzato:

#1: Non aspetto certo sotto un fiore di ciliegio tracannando birra e sparandomi canne che cadano biglietti da cinquanta: alzo il culo ogni fottuta mattina e faccio marinare la camicia nel sudore per avere quella cazzo di paga;

#2: Per fare tutto quel popò di operazione che ho descritto sopra dev'essere qualcuno che sta in casa tutto il santo giorno. E questo riduce la rosa dei sospettati a tre persone. Che conosco molto bene. Se possibile questo mi fa incazzare ancora di più: mai stato il tizio che nega un aiuto. Se proprio ne avevi bisogno non potevi chiedermelo e basta?

martedì 18 marzo 2014

P.N. chiede il conto due minuti dopo l'entrata di una stangona in minigonna e tacchi a spillo.

Non sono il tipo che crede alle coincidenze...

lunedì 17 marzo 2014

Sono un fottuto caso umano - Lovas e gli upgrade lavorativi



L'ho trovato in rete: sembra un incrocio fra un apparecchio odontoiatrico e un lettore mp3, ma leggendo bene scopri che si tratta di un elettro stimolatore che dovrebbe farti sorridere quando non riesci ad averne voglia.

Tipo quando scopri che nonostante un afflusso di quattrocento persone con due terzi del personale che effettivamente servirebbe a gestirlo L'Entità Divina Che Chiamo Datore Di Lavoro ritiene che spendere quaranta euro in più per un rinforzo il fine settimana sia troppo dispendioso.

O quando dopo aver fatto notare alla Cassiera Quarantenne Col Fisico Da Pornostar Anni 80 il fatto succitato questa ti risponde che dobbiamo smetterla di essere così negativi e guardare le cose positive.

giovedì 13 marzo 2014

Tu che dici?


Princess Nympho: -Non so stare più di due giorni senza fare sesso...-

Lovas: -Qual'è il problema?-

Princess Nympho: -...secondo te sono ninfomane?-

Lovas: -Non so. Di sicuro ti piace scopare.-

martedì 11 marzo 2014

Non so chi ha inventato i leggins, so solo che una ragazza che li porta con il tanga è una delle poche ragioni per cui vale la pena vivere.

Sono un fottuto caso umano - Lovas e le considerazioni personali

Dopo due anni di clienti che ci mettevano ore a finire il brodetto delle cozze perché ci pioveva dentro, l'Entità Divina Che Chiamo Datore Di Lavoro si è finalmente deciso a rifare il tendone esterno.

A metà marzo. Con la primavera alle porte. E poi dice a me di usare il cervello.

lunedì 10 marzo 2014

Ok, pare che finalmente le cose a lavoro stiano andando a puttane.

Sarà che ultimamente cominciano a farsi sempre più insistenti le voci secondo cui presto cadranno parecchie teste;

Sarà che l'Entità Divina Che Chiamo Datore Di Lavoro ha portato il suo vizio di cagarci il cazzo per le stronzate a livelli mai visti prima;

Sarà che sono costretto a vedere colleghi costretti a venire a lavoro con trentotto di febbre o, non dico stronzate, con tutore al braccio perché non possono permettersi perdere mezza giornata di lavoro.

Magari è solo il fatto che stiano dando troppo per scontata la mia capacità di lavorare per quattordici ore filate con meno di mezz'ora di pausa, ma è un dato di fatto che la tensione (anche fra colleghi) sta raggiungendo livelli da Guerra Fredda.

Una birra non mi farebbe schifo in questo momento...

venerdì 28 febbraio 2014

Cosa c'è di meglio di una serata soli in casa?

Una serata da soli al pub con l'oste che ti riempie di tennents ghiacciata una pinta dietro l'altra mentre discutete di hard rock anni ottanta e kenshiro.

mercoledì 26 febbraio 2014

Con p.n. posso passare la serata al pub a discutere su quale cameriera ha il culo più bello.

Però non sopporta la voce del navigatore perché, dice, ha la voce da zoccola.

Vorrei poter dire che sono senza parole, invece ne ho ancora una: VABBÈ.

La spazzatura di un uomo...



Collega: -Oi Lovas, ma tu dove li prendi i PC?-

Lovas: -C'è un sacco di gente pronta a buttare i computer al primo accenno di guasto. Quando succede me li prendo, li smonto completamente tenendo i componenti buoni e con quelli me li costruisco quasi da zero. Saranno dieci anni che non compro computer...-

Collega: -Tutto 'sto sbattimento per avere poi una macchina che comunque è obsoleta? Sai, ti facevo più intelligente.

Lovas: -Quanto lo hai pagato il tuo?-

Collega: -novecento e passa euro, ma è una bomba!-

Lovas: -E per cosa lo usi?-

Collega: -Beh, per scaricare, andare su internet e per i film, perché?-

Lovas: -Col mio ci faccio le stesse cose che fai tu. In più ci programmo, ci faccio montaggio video, scrivo e lo uso come file server per poter accedere col cellulare da remoto a tutta la roba che non posso portarmi dietro. Ci ho collegato una webcam (anche quella regalata) e lo uso come sistema di video sorveglianza. Solo che il mio lo ho avuto praticamente gratis, mentre la tua "bomba" ti è costata più di un mese di stipendio e fra sei mesi ne varrà la metà. Hai ragione, sono proprio un fottuto idiota.-


martedì 25 febbraio 2014

Son piccole soddisfazioni



L'Entità Divina Che Chiamo Datore Di Lavoro ha un approccio molto particolare alla risoluzione dei problemi logistici che portano allo storno di ordinazioni che alcuni clienti, indifferenti al fatto che un solo addetto alle bevande per duecento coperti potrebbe avere difficoltà a portare un amaro nei due secondi successivi alla richiesta, decidono di annullare per la troppa attesa: fare le cose usando il cervello.

Un mantra da ripetere con tono incazzato sottolineando al tempo stesso che i soldi ce li mette lui.

Ora immagina la scena: un cliente minaccia di chiamare la Guardia di Finanza perché l'uomo che (metaforicamente) mi firma gli assegni ha aggiunto per sbaglio uno zero al conto.

Fatto? Bene. Adesso prendi questa frase: "Le cose falle col cervello, perché i soldi ce li metto io!"; e mettila in bocca al cliente.

A questo punto avrai capito il motivo della mia soddisfazione...

venerdì 7 febbraio 2014

Sono un fottuto caso umano - Lovas e la gioia di lavorare #2



Sono due giorni che il servosterzo mi pianta nel tragitto casa-lavoro.

Per la precisione, nello stesso punto in cui devo girare per imboccare la via del ristorante.

Che anche la macchina stia cominciando a cagarmi il cazzo sul fatto che devo cambiare lavoro?

Sono un fottuto caso umano - Lovas e la gioia di lavorare



Collega (grattandosi ferocemente dappertutto): -Oh, non so perché ma oggi mi sento prudere tutta!-

Lovas: -Tranquilla, non sei l'unica a cui 'sto posto fa venire l'orticaria...-


giovedì 6 febbraio 2014

Pensare di essere l'unico sano in un mondo di matti... è sintomo di follia?


L'Entità Divina Che Chiamo Datore Di Lavoro ha rinunciato ai lavori per risistemare il tendone esterno in cui facciamo mangiare i clienti tabagisti, tendone esterno che nel momento in cui scrivo ha più buchi del braccio di un tossico (di questi tempi ti lascio immaginare le conseguenze).

In compenso ha fatto smantellare e trasferire le vecchie celle frigorifere (in luoghi strategicamente e logisticamente inadatti) per far posto al nuovo ufficio.

Ha fatto inoltre installare una friggitrice al posto del congelatore che ci permetteva di avere a portata di mano dolci e gelati da portare ai cagacazz clienti, tutto per realizzare un servizio di friggitoria d'asporto.

Sono passati otto mesi e in quello che sarebbe dovuto essere il nuovo ufficio non hanno montato neppure i pavimenti. Lo stiamo usando come magazzino tampone.

Quanto alla friggitoria, beh, se avesse chiesto a chiunque di noi un parere gli avremmo detto che mettere una friggitoria in posto dove non c'è lo spazio materiale per tenere la roba da friggere ne' per scolare quella già fritta sarebbe stata una cazzata epica (per non parlar del fatto che la nuova cappa montata per l'occasione non tira neanche a prenderla a calci).

Svariate migliaia di euro buttate nel cesso. Inutilmente.

E in tutto questo sono costretto a :

  • vendere un pacco di grissini in media dalle quattro o cinque volte al giorno riciclandolo dai cestini avanzati del pane
  • Mettere un bicchiere sotto la spina mentre ne sto riempiendo un altro in modo raccogliere eventuali cadute di schiuma, cadute di schiuma che una volta tornate allo stato liquido serviranno a rabboccare il successivo boccale;
  • Fare economia sui tovaglioli di carta;
  • Raccogliere i primi caffè della giornata (i più schifosi ed annacquati) in una brocca che una volta riempita verrà usata per fare il tiramisù.
Perché, sai, lui la roba la paga.

martedì 4 febbraio 2014

Oggi non sono in vena

So che è da parecchio che non aggiorno 'sto blog.
E so anche che avrei voluto farlo con qualcosa di più leggero. E non mancherà l'occasione.

No, oggi voglio parlare del tempo. Se hai acceso il televisore su un qualunque TG saprai bene quello che sta succedendo in tutta Italia, da nord (oi, Mafalda, Kore, tutto bene da quelle parti?) a sud.

Ho già detto in precedenza che vivo a Roma, ma non sono stato preciso: vivo a Fiumicino (che oggi ho visto sull'altare di Studio Aperto), attualmente presidiata dall'esercito.

Dove abito non siamo sotto il livello del mare (a differenza degli abitanti di Isola Sacra), quindi non ce la passiamo troppo male.

Non tutti hanno avuto la mia stessa fortuna: due colleghi sono stati costretti a farsi venire a prendere dalla Protezione Civile in gommone, e due amici hanno casa allagata fino al polpaccio.

Ora, tutti sono alla ricerca di un colpevole, e la maggioranza della gente punta il dito contro l'attuale sindaco (tra l'altro attualmente indagato) reo, secondo voci non confermate, di aver fatto tagli sostanziosi al servizio pubblico.


lunedì 20 gennaio 2014

Mi sono tolto uno sfizio...


... una specie di regalo natalizio in ritardo: una macchina fotografica.

Non sarà una reflex, ma scatta foto da 16 megapixel e registra video in HD.

Vuol dire che al  prossimo porno auto prodotto vedrò in dettaglio i peli sul mappamondo che ho al posto dello stomaco e l'orogenesi della buccia d'arancia di Princess Nympho.

Che cosa meravigliosa la tecnologia.

Mi sa che mi serve l'analista...


L'altra notte sono partito per un viaggio stile fantasy con un paio d'amici e Gandalf alla ricerca della Leggendaria Bottiglia Di Vodka Distillata Da Chi Cazzo Si Ricorda Più.

A metà percorso un gruppo di Elfi Secessionisti hanno preso in ostaggio Gandalf e compagnia minacciando di darli in pasto a un paio di Xenomorfi [1] se entro due ore non fossi tornato con la bottiglia.

Due ore e mezza dopo stavo ancora scopando con la mia ex che per l'occasione si era fatta il Landing Strip [2], con il fratello che guardava Breaking Bad ai piedi del letto.

Fanculo, è l'ultima volta che mangio la caponata a cena...

P.S.- Se t'intendi del significato dei sogni fammi sapere, che 'sta cosa mi ha leggermente incuriosito...

mercoledì 1 gennaio 2014

Cominciamo bene...

... ovvero, i momenti salienti di questo primo giorno del nuovo anno (senza alcolici)

Cena di Capodanno


dopo un discorso leggero quanto esplicito sul sesso

Contessa Luna: -Senti Lovas, dimmi la verità: ma tu me la daresti una botta?-

Rimango col forchettone che uso per cucinare a mezz'aria. Calma. Respira. Princess Nympho è nella stanza accanto. Sono amiche da quando portavano il pannolino: è una domanda trabocchetto.

Lovas: - Se non fossi innamorato, sicuramente.-

Salvato in corner.


A lavoro, durante il servizio. 


Discorso sugli uomini tra il Sogno Erotico Che Viene Dal Freddo e un collega

Collega: -Ma a te piacciono i palestrati o preferisci la pancetta?-

Sogno Erotico Che Viene Dal Freddo: -Non mi piacciono i palestrati...-

poi mi palpa le maniglie dell'amore

Sogno Erotico Che Viene Dal Freddo: -... a me piace avere qualcosa da maneggiare.-


Poco Prima di staccare



Cassiera Quarantenne Col Fisico Da Pornostar Anni 80: -Oi ragazzi, l'Entità Divina Che Chiamiamo Datore Di Lavoro ci ha mandato una mail di auguri-

Vi auguro un felice anno nuovo con la speranza che possiate realizzare tutti i vostri desiderie i vostri sogni.
Entità Divina Chiamata Datore Di Lavoro

Cassiera Quarantenne Col Fisico Da Pornostar Anni 80: -Mi sa che non ha capito che se tutti realizzassimo i nostri desideri, 'sto posto chiuderebbe.-

Lovas: -Cosa te lo fa credere?-

Cassiera Quarantenne Col Fisico Da Pornostar Anni 80: -Il fatto che il desiderio e il sogno più grande di tutti qui dentro è di andarsene da 'sto posto di merda...-

Lovas: -Magari lo sa e questo è un modo per portarci sfiga.

Cassiera Quarantenne Col Fisico Da Pornostar Anni 80: -Dici?-

Lovas: -Nel dubbio mi gratto i coglioni.-