Lettori fissi

venerdì 4 luglio 2014

La psicologia del culo


"Sono sempre stata curiosa, quindi ho provato di tutto nella vita. Perciò si, ho provato anche quello. E se devo essere sincera, mi è piaciuto. Io penso che il culo, in fondo, sia uno psicologo: se riconosce uno che ci sa fare si apre, se no rimane una via a senso unico. Altrimenti non si spiegherebbe come riusciamo a fare degli stronzi di dimensioni mostruose senza sentire dolore."

Pensiero realmente espresso da una signora (di cui per altro ho già parlato), amica di lunga data di una collega con cui saltuariamente esco per una birra in compagnia, a proposito del sesso anale

L'unica volta in cui ho rimpianto di non avere acceso il registratore del telefono.

Nessun commento:

Posta un commento