Lettori fissi

lunedì 22 giugno 2015

Non sono quel che si dice un latin lover

Ciò nonostante ho preso l'abitudine di segnare quel che piace o potrebbe piacere a quelle che sono le protagoniste dei miei sogni erotici. Non si sa mai se è quando certe informazioni possano tornare utili.

Contessa Luna ad esempio mi ha confidato che la manda su di giri l'uomo prodigo di attenzioni al seno.
Della serie: certe cose vanno prese di petto.

Il recente acquisto del lato contabile del locale invece ha una passione per i massaggi dietro il collo.
Una cosa che ho scoperto per caso, quando affettuosamente (leggi: senza secondi fini) le ho massaggiato la suddetta parte del corpo ottenendo l'effetto di una presa vulcaniana.

Ora che ci penso è la stessa ragazza che evita di usare lo zucchero perché a suo dire rende accondiscendenti.

Ok, ferma un attimo.

Ho appena riletto quello che ho scritto.

No. Decisamente non somiglio ad un latin lover.

Ma ad un cazzo di stalker sociopatico si, cazzo!

1 commento:

  1. No, sei uno che presta attenzione alle preferenze del gentil sesso.
    Ammirevole, tuttalpiù.

    RispondiElimina