Lettori fissi

giovedì 9 luglio 2015

Metti una sera a cena

L'altra sera è venuta a mangiare da noi una signora con quel qualcosa in più.
Ok, non giriamoci attorno: è una trans, ma non è stato quello che mi ha lasciata un attimo perplesso (se segui 'sto blog sai che non basta così poco per farlo).

Il punto è che il suo viso non mi era nuovo. Ho passato tutta la serata ad arrovellarmi il cervello per riuscire a capire dove l'avevo già vista.

Poi ho ricordato: la signora era la curatrice non che protagonista indiscussa di un blog in cui mostrava la (notevole) maestria nell'arte marziale del pompino con ingoio.

Sono stato quasi tentato di chiederle un autografo.

5 commenti:

  1. che memoria fotografica hai!
    comunque, la tentazione l'avrei avuta pure io.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. L'ho respinta a fatica. Anche perché era venuta con due o tre amiche dall'identica femminilità. Non c'è bisogno di aggiungere che la gangbang trans è sulla lista delle cose che non ho mai provato, vero?

      Elimina
    2. Adorabile, semplicemente adorabile.
      Ma dici che si tratta di reverse gangbang anche se hanno il pisello?
      Mi piacciono le categorie di porno che si sovrappongono.
      Più roba c'è meglio è, tipo pasta al forno.

      Elimina
    3. Mettiamola così: la gangbang mette al centro del gioco l'individuo che si trova per così dire in minoranza, nel caso della gangbang classica la donna.
      In questo caso l'individuo in "svantaggio" sarebbe l'uomo. Da questo punto di vista non vedo nessuna differenza sostanziale.

      Elimina
    4. boh, troppi piselli e mi sono persa.

      Elimina