Lettori fissi

venerdì 18 marzo 2016

Sono un fottuto caso umano - Lovas e i life-hacks



Dicesi life-hack qualunque scorciatoia, pensata o idea che possa facilitarci la vita o rendere più efficienti determinati compiti.

Secondo Wiki-how un buon modo per diventare lifehacker consiste nel prendersi un po' di tempo per pensare a tutto quello che facciamo ogni giorno, calcolare quanto tempo impieghiamo a farlo, come lo facciamo e in definitiva trovare un modo per farlo risparmiando tempo o guadagnandoci in comodità.

Detto fatto:

Non sono rare le occasioni in cui sono costretto a staccare dal mio lavoro di cameriere quando la maggior parte della gente normale è già nel mondo dei sogni (=dopo le due di notte). 
Che non sarebbe neanche questo gran problema se non dovessi riattaccare all'altro lavoro la mattina dopo alle otto.

Motivo per cui l'Ambasciata Semovente Del Kontistan è ora equipaggiata con:
-> sacco a pelo;
-> cuscino;
-> un pacco di salviette rinfrescanti (o "doccia dell'astronauta", che suona più figo);
-> gomme al mentolo (mica abbiamo sempre lo spazzolino, vero Filippa?).

Prossimamente su questi sedili:
-> bottiglia a collo largo (mica vogliamo pisciare sulle ruote, vero?);
-> kit colazione (acqua, caffè solubile e cornetti del discount);
-> televisore;
-> un buon avvocato specializzato in divorzi pre-matrimoniali, che dopo questo Princess Nympho mi butterà fuori casa.

Nessun commento:

Posta un commento