Lettori fissi

sabato 10 dicembre 2016

Il ritorno del Serial Blamer

Per motivi che non tratterò in questa sede, un buon annetto fa ho fatto un fioretto: per almeno sei mesi mi sarei astenuto dal bestemmiare.

Tu mi conosci: hai idea di cosa abbia voluto dire per me rinunciare alla bestemmia? È come chiedere a un fumatore incallito (quale modestamente mi reputo) di rinunciare alla sigaretta di punto in bianco.

Va detto: è stato molto più facile di quanto pensassi.

Certo, ho dovuto ricorrere all'invenzione di santi laici contro cui inveire, ma questa specie di cerotto ha tenuto egregiamente.

Almeno finora. Sì perché come è vero che basta una sigaretta per ricominciare, per la bestemmia vale la stessa cosa.


Nessun commento:

Posta un commento